GoPro torna a guadagnare dopo due anni di perdite: nuova Session nel 2018

Cosimo Alfredo Pina

Anche per GoPro arriva il momento di rendere pubblici i propri risultati finanziari che, dopo due anni di perdite, finalmente registrano profitti in positivo. Nel Q3 2017 l’azienda che ha “inventato” le action cam ha totalizzato 330 milioni di dollari di entrate che si sono tradotte in guadagni per 14 milioni di dollari.

Un traguardo molto importante ma ottenuto solo dopo diversi sacrifici e muovendosi opportunamente sul mercato, visto che la concorrenza è cresciuta e i problemi con i nuovi prodotti non sono mancati. GoPro Hero6 e le vendite della prima Hero Session sembrano aver trainato il terzo trimestre, ma proprio la prima piccola cam cubica dell’azienda potrebbe presto sparire dal mercato.

LEGGI ANCHE: GoPro Hero6 Black, la nostra recensione

“La richiesta per la nostra entry level GoPro Session è stata molto più alta di quanto pensavamo e questo si rifletterà in un fine vita anticipato del prodotto”, ha spiegato il CEO Woodman in fase di presentazione dei risultati finanziari che ha continuato: “questo denota una importante opportunità per espandere il nostro mercato con una nuovo prodotto entry level pianificato per il 2018. Questa cam sarà uno dei nostri vari nuovi prodotti che abbiamo in progetto.”

GoPro non quindi non si adagia e anzi si prepara ad un 2018 ricco di novità, soprattutto sulla fascia che potenzialmente offre più opportunità visto che uno dei punti su cui fanno più leva le action cam concorrenti è solitamente il prezzo. Vedremo nei prossimi mesi quali carte si giocherà l’azienda per continuare a tenere il suo bilancio in positivo.