HTC: presto un visore per smartphone, ma non “un telefono schiaffato” dentro un Cardboard

Cosimo Alfredo Pina

Per ora siamo nel dominio dei rumor, ma stando a CNET la dirigente HTC Chia-lin Chang ha dichiarato che il prossimo visore VR dell’azienda avrà poco a che fare con Vive. HTC U Ultra, il nuovo smartphone sarebbe infatti la chiave.

Citando Chia-lin Chang: “Abbiamo un buon piano per combinare la mobilità con la realtà virtuale. Vive è il top di gamma e nei mesi a venire vedrete cosa abbiamo in serbo in termini di mobilità e VR. E non è un telefono schiaffato dentro un visore… sarà una cosa diversa.”

LEGGI ANCHE: Daydream View, la nostra recensione

Qualcosa pensato quindi per rivaleggiare con Daydream View e Gear VR, ma concettualmente diverso. Difficile dire quali siano i piani di HTC per la sua realtà virtuale da smartphone, ma l’ipotesi più plausibile è qualcosa di simile a LG 360 VR, un “mini Vive” che invece di collegarsi al PC sfrutta la potenza degli HTC U Ultra.

Prima di avere un quadro più chiaro dovremo aspettare ancora un po’, in verità non molto visto che, sempre stando alle ufficiosità, il dispositivo dovrebbe debuttare prima della fine del 2017.

Via: The VergeFonte: CNET