Huawei ha la sua strategia per il 5G: si chiama “1+8+N”

Matteo Bottin

Pensate al 5G: qual è il dispositivo che potrebbe essere più legato a questa nuova tecnologia? Se vi è venuto in mente lo smartphone, siete sulla stessa lunghezza d’onda di HuaweiHe Gang, uno dei presidenti di Huawei, durante il MWC di Shanghai ha presentato la strategia dell’azienda per “l’era 5G”.

Questa strategia si chiama “1+8+N”, ed era stata già presentata per i prodotti IoT, ma ora è stata aggiornata. “1” sta per, ovviamente, lo smartphone: il prodotto al centro di tutto, portatile e facile da usare.

“8” indica altri punti di accesso: PC, tablet, audio, occhiali, smartwatch, auto, cuffie e, per la prima volta, Smart TV. Questa aggiunta è interessante, perché mostra come Huawei sia interessata a questo settore come punto di accesso per il 5G (non per nulla ci starebbe lavorando).

LEGGI ANCHE: Il Prime Day 2019 raddoppia: 15 e 16 luglio, 48 ore di sconti e “offerte WOW”

Infine, “N” indica il layer nel quale tutto di estende: parliamo dei dispositivi IoT, come robot per la pulizia, telecamere e molto altro. Ora sorge una domanda: se Huawei ritiene tanto importante lo strato “8”, dobbiamo aspettarci un nuovo prodotto per ogni categoria? Anche le auto?

Via: GizmoChinaFonte: Tech Sina
  • claudio santini

    Si sta esagerando, cosa c’entrano i prodotti Smart delle case con il 5g? In casa si continuerà ad usare il WiFi per i vari elettrodomestici Smart, per tv e PC sarà meglio il cavo ethernet.
    il 5g, è una tecnologia che avrà larghezze di banda paragonabili alla fibra solo su onde millimetriche, che non superano un foglio di carta figuriamoci se riescono a fare copertura dentro gli appartamenti. Per la casa il futuro è l’ftth. Quando avremmo 1 o 2gbps con il 5g (fuori casa) la fibra porterà 10gbps, quando il 5g o 6g porteranno i 10gbps, sempre fuori casa, in casa con la fibra avremmo 100Gbps e i vari apparati casalinghi saranno collegati o via cavo o in WiFi, di certo non in 5g