I droni di Google inizieranno le consegne a domicilio dal 7 aprile

Dallas è la prima città che potrà beneficiare di questo "assaggio di futuro", ma solo da store selezionati
I droni di Google inizieranno le consegne a domicilio dal 7 aprile
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Le consegne a domicilio tramite droni hanno visto un momento di euforia che ha raggiunto il suo picco circa otto anni fa, con Amazon, Uber e Google che avevano investito pesantemente. I progetti prevedevano consegne su larga scala, ma poi si sono limitati a esperimenti di minore entità, su piccole cittadine e in luoghi non abitati, con consegne di vaccini e campioni di sangue in località remote.

Addirittura Amazon ha abbandonato gran parte dei suoi piani, mentre la compagnia sussidiaria di Google, Alphabet, con il suo progetto Wing, è partita dal basso, senza pensare al grande successo ma con piccoli obiettivi da superare ogni volta. Ora, dopo aver festeggiato la 200.000esima consegna tra Stati Uniti, Finlandia e Australia, la società ha annunciato il lancio del suo primo servizio commerciale a Dallas, negli Stati Uniti.   

Ma come funzionerà il servizio? Proprio come immaginate. I clienti ordineranno prodotti da un limitato numero di partner come Walgreens, Blue Bell Creameries, Easyvet e Texas Health, i cui negozi saranno dotati di piccoli container per il parcheggio dei droni. Una volta ricevuto l'ordine, i dipendenti caricheranno gli articoli in un contenitore attaccato al drone, che poi verrà pilotato da remoto dal team di Wing. Il drone è in grado di operare sia come velivolo ad ala fissa che come elicottero e una volta giunto a destinazione abbasserà il pacco tramite un cavo da un'altezza di circa sette metri, evitando così i pericoli di atterraggio e decollo.

Il progetto prevede al momento di coprire diverse decine di migliaia di case tra le città suburbane di Frisco e Little Elm, a Dallas, e ci saranno anche dei test per esplorare nuovi casi d'uso.

Via: The Verge
Mostra i commenti