iFixit mette le mani sul nuovo iMac M1: punteggio di riparabilità molto basso (video)

Vito Laminafra

Dopo la presentazione di un nuovo prodotto, non può mancare il teardown di iFixit: proprio ieri vi abbiamo parlato della Apple TV 4K 2021 e del suo ottimo punteggio di riparabilità, ma lo stesso non si può dire per i nuovi iMac M1 da 24 pollici.

LEGGI ANCHE: Le migliori alternative a Google Foto

Accedere all’interno del computer è relativamente intuitivo: essendo tutta la scocca in metallo, l’unica via d’accesso per la componentistica interna è attraverso lo schermo. Questo può essere rimosso facendo leva tutt’intorno ai bordi con uno strumento sottile, in modo tale da allentare la presa della colla che tiene unito il tutto. L’interno del Mac è molto più vuoto dei modelli precedenti, tutto merito dell’architettura M1.

Purtroppo, a differenza delle generazioni passate, non è possibile effettuare l’upgrade di davvero nessuna componente: chip M1, RAM e SSD sono saldati sulla scheda logica, che è protetta da una grande piastra di metallo ed è alloggiata nel grosso “mento” del Mac. È possibile anche dare uno sguardo alle due ventole, che soffiano aria verso la scheda logica, provvista ovviamente di heat pipe per il raffreddamento del processore.

Il video di iFixit mostra poi come sia possibile sostituire le porte USB C presenti sul retro o gli speaker e come rimuovere lo stand, anche se questa operazione risulta un po’ complicata. Il punteggio di riparabilità assegnato all’iMac M1 è di 2 su 10, molto basso soprattutto se confrontato con i modelli precedenti.