iFixit stila la classifica dei dispositivi più riparabili del 2020 con un inaspettato primo posto

Vito Laminafra

iFixit, il famoso sito che si occupa di mostrare l’interno di tantissimi dispositivi tecnologici e del rilascio di accurate guide per la riparazione degli stessi, ha stilato la classifica dei device che, secondo loro, si sono dimostrati più facili da smontare e riparare. Nonostante siano molte le aziende che rendono difficile il lavoro per gli utenti che tentano di riparare i loro prodotti senza recarsi presso centri di assistenza autorizzati, ci sono state diverse eccezioni in questo 2020.

Quinto posto per iPhone SE 2020, che ha ricevuto un punteggio di 6 su 10 sulla scala di “riparabilità” di iFixit. Schermo e batteria sono le parti più facili da sostituire, mentre le componenti interne risultano piuttosto complicate da rimuovere, dato che Apple utilizza delle viti con testa proprietaria. Ancora Apple al quarto posto con Watch Series 6: il case si apre senza particolari problemi a mo’ di libro e tutte la parti interne sono più facilmente sostituibili rispetto ai modelli precedenti, grazie anche alla rimozione dell’ingombrante modulo Force Touch.

LEGGI ANCHE: Redmi Note 9T 5G ufficiale

Molto bene si comportano anche le console di nuova generazione: terzo posto per il DualSense di PlayStation, dato che l’unico scoglio da superare per vedere l’interno è sapere dove sono posizionate le viti. Secondo posto a pari merito per Xbox Series X e PlayStation 5, e c’era anche da aspettarselo, dato che finanche Sony aveva rilasciato un video in cui mostrava come “smembrare” la sua console.

Primo posto a sorpresa per le Galaxy Buds Live. Le cuffie wireless di Samsung dalla singolare forma a fagiolo sono smontabili senza utilizzare strumenti appositi e le componenti più soggetti all’usura, come la batteria, sono sostituibili senza particolari problemi. iFixit ha premiato le cuffie con un punteggio di 8 su 10, considerandole come migliori in quanto a riparabilità nella loro categoria (soprattuto se paragonate a AirPods di Apple, che sono praticamente da buttare una volta rotte).

Fonte: iFixit