Il robot che crea mappe per collocare le piste ciclabili

Il robot che crea mappe per collocare le piste ciclabili
Lorenzo Fantoni
Lorenzo Fantoni

Vi piacerebbe vedere in giro più piste ciclabili? Beh anche al robot creato da Radwende, che nasce proprio per mappare le città e suggerire dove collocare le piste ciclabili.

style="padding-left: 30px"

Il robot nasce per censire le vie di Wiesbaden, una città tedesca particolarmente ostile a chi ama spostarsi in bici. Il robot identifica i percorsi di utenti Android e iPhone che utilizzano una specifica app durante i loro spostamenti, e che creano così una mappa in crowdsourcing delle vie più percorse dai pedalatori.

Dunque più bici passano da una determinata strada, più è chiaro che là si deve intervenire.

Attualmente il robot è situato nel museo d'arte di Wiesbaden, dove traccerà mappe fino al 2 di luglio. Al momento non c'è alcun progetto da parte di Radwende di rendere itinerante la propria idea, che è più una installazione artistica che una concreta speranza di cambiare le cose a Wiesbaden.

Infatti, è possibile acquistare una stampa della mappa per 150 euro, o anche meno, visto che il prezzo scende di un euro per ogni chilometro percorso usando l'app.

Ma anche se a Wiesbaden nessuno raccoglierà l'appello per infittire la rete di piste ciclabili, il robot di Radwende è un ottimo esempio di come la tecnologia possa risolvere i problemi di gestione cittadina.

Commenta