Il gadget da 180€ che trasforma le fotocamere analogiche in full frame digitali

Cosimo Alfredo Pina

Siete dei nostalgici dell’analogico, passati al digitale “solo” per comodità ma rimpiangono la vecchia fotocamera chiusa nel cassetto? I’m Back potrebbe fare al caso vostro. Si tratta di un progetto nato dalla mente di Samuel Mello Medeiros e proposto su Kickstarter.

Il creatore già in passato aveva sottoposto al web progetti simili, sempre tramite crowdfunding, ma il nuovo I’m Back promette di essere una versione utilizzabile un po’ da tutti, ovviamente con un po’ di compromessi. Questo dorso digitale mette infatti un sensore Panasonic da 16 megapixel (quasi) full frame (34 x 22 mm) al posto della pellicola grazie ad un articolato sistema che include elettronica oltre a sistema di messa a fuoco ed allineamento.

Proprio quest’ultimi due componenti promettono un alto grado di compatibilità. I creatori hanno provato il loro sistema con Nikon F, Nikon F2, Nikon EM, Nikon S2, Olympus OM10, Praktica B200, Yashica JP, Seagul e Leica M2, ma il sistema di ancoraggio regolabile promette di adattarsi a “molte altre fotocamere”.

LEGGI ANCHE: Le migliori fotocamere digitali, lista aggiornata per mese

L’eleganza non è al top, visto che l’I’m Back sembra essere piuttosto ingombrante e di materiali non particolarmente pregiati, ma chiunque ha una fotocamera analogica almeno una volta ha avuto la curiosità di vederla scattare in digitale. Questo particolare gadget tra l’altro non solo scatta foto JPG su scheda SD (massimo 128 GB), ma gira anche video fino a 2880 x 2160 pixel a 24 fps o in 1080p a 60 fps.

Presente anche il Wi-Fi, per permettere il controllo da remoto tramite app mobile (Android ed iOS). Il prezzo poi non è neanche così esorbitante considerando quanto il dispositivo è di nicchia. Per pre-ordinare, con la formula senza garanzie del crowdfunding, un I’m Back assemblato bastano infatti poco più di 180€. In quanti cederanno alla nostalgia canaglia?

Via: HDBlog