Il nuovo iMac da 24″ con design rinnovato e processore ARM potrebbe arrivare entro fine anno

Giovanni Bortolan

Nelle ultime settimane si sono intensificate le voci relative al possibile lancio di un nuovo iMac che non solo porterà con sé un nuovo design, ma sarà anche uno dei primi terminali della mela ad equipaggiare un processore fatto in casa. Quest’ultima caratteristica, da tempo vociferata, è stata confermata ieri da Apple stessa durante l’evento WWDC di ieri, in cui peraltro è stata anche presentata la nuova versione di macOS.

I piani del colosso di Cupertino sono dunque stati svelati, e vedono il lancio del nuovo iMac Silicon (questo il nome della linea di processori) previsto entro la fine del 2020. Sappiamo inoltre già che la transizione tra i processori Intel e quelli ARM sarà un processo graduale, e per questo dovremo attendere ancora prima di vedere effettivamente l’intera line-up di prodotti con i nuovi chip a bordo.

LEGGI ANCHE: Apple inaugura l’era ARM con il Mac Mini Developer Kit: A12Z Bionic, 16 GB di RAM e 512 GB di SSD

Nel frattempo Apple non è intenzionata a rimanere con le mani in mano, in quando ci si aspetta l’ennesima rinfrescata di alcuni modelli dotati di processori x86, che verranno annunciati a breve. Potrebbe trattarsi di un’altro refresh di iMac, anche se probabilmente ciò non porterà con sé il nuovo design che con tutta probabilità verrà lanciato insieme al nuovo processore.

Fonte: Macrumours