Individuare le persone in base alla camminata? In Cina la tecnologia comincia ad essere implementata

Matteo Bottin

Gait recognition“, ovvero “Riconoscimento della camminata“: questa non è una tecnologia nuova (è in sviluppo in molte parti del mondo), ma per la prima volta comincia ad essere utilizzata in Cina direttamente dalla polizia di Pechino e Shanghai.

La tecnologia è fornita da una compagnia di sorveglianza cinese, Watrix (probabilmente l’antagonista di Matrix? n.d.r). Il sistema permette di ricevere in pasto un video e riconoscere una persona dalla camminata anche a 165 piedi di distanza (circa 50 metri).

Il software riesce a scovare anche le persone che si mettono in posizioni strane o indossano una maschera, e non “viene fregato” da camminate strane e zoppicanti, perché analizza il corpo nella sua interezza. L’azienda indica una accuratezza di riconoscimento del 94%, ma queste analisi è bene ricordare che non sono eseguite in real time, ma su video pre-acquisiti.

Il sistema ha suscitato un po’ di preoccupazione per i possibili fini pratici dell’applicazione, ma il CEO di Watrix, Huang Yongzhen, è sicuro che aiuterà attivamente i cittadini cinesi, per esempio identificando rapidamente quando un anziano inciampa e cade (in modo da chiamare i soccorsi).

Via: Engadget