Intel pensa ai cripto miner con il suo ultimo prodotto

Presentata l'ultimo FPGA Intel Agilex serie M destinato al mining di criptovalute
Intel pensa ai cripto miner con il suo ultimo prodotto
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Intel sembra seriamente impegnata sul fronte mining delle criptovalute. Dopo il processore presentato il mese scorso, un paio di giorni fa il gigante dei processori ha infatti presentato i suoi nuovi FPGA (Field Programmable Gate Array) Agilex serie M, che offrono secondo le dichiarazioni della società la larghezza di banda di memoria più elevata del settore e avranno una serie di applicazioni principalmente collegate al mining di croptovalute, ma anche di virtualizzazione della rete.

La serie M Agilex si basa su una RAM a larghezza di banda elevata sotto forma di due stack DRAM HBM2e integrati per fornire fino a 820 GBps di larghezza di banda di memoria, il 60% in più rispetto agli FPGA Stratix 10 MX della generazione precedente. Con questi due stack, la nuova linea FPGA può raggiungere fino a 32 GB di capacità di memoria a larghezza di banda elevata.

La serie M Agilex è anche il primo FPGA a utilizzare il nodo Intel 7, il primo FPGA a supportare cache e coerenza della memoria con le CPU Intel Xeon che utilizzano lo standard di interconnessione Compute Express Link e l'unico FPGA a supportare memorie DDR5, HBM e Intel Optane. Oltre a CXL, la serie M Agilex supporta PCI Express Gen 5 e 400 Gb Ethernet.

Secondo Sabrina Gomez, marketer di prodotti Intel, combinando la memoria DRAM HBM2e della serie M Agilex con otto DIMM DDR5 SDRAM esterni, il sistema può teoricamente fornire quasi 1,1 TBps grazie a un nuovo tipo di componente chiamato Memory Network-on-Chip che "funziona come una superstrada".

I prodotti FPGA di Intel rappresentano l'attività più piccola di Intel, ma visto che l'azienda è impegnata nella costruzione di radar e guerra elettronica per l'aerospazio e la difesa, oltre a test di rete cellulare 5G e generatori di forme d'onda arbitrarie, le grandi capacità di accelerazione di rete e archiviazione dei nuovi FPGA avranno sicuramente un impatto nei diversi settori di sviluppo.

Via: Neowin
Fonte: Intel
Mostra i commenti