Kodi 18 “Leia” disponibile in versione stabile: ora potete usarlo anche per il retrogaming

Vezio Ceniccola

Dopo un’attesa durata quasi un anno, il nuovo Kodi 18 “Leia” è finalmente disponibile in versione stabile, portando con sé una lunghissima lista di novità. Lo sviluppo è stato lunghissimo ed è passato per tre Alpha, cinque Beta ed altre cinque Release Candidate, ma i cambiamenti e le aggiunte apportati al software faranno contenti tutti gli utilizzatori più frequenti.

Per chi non lo conoscesse, Kodi è un software open-source che funziona come media center. Erede del leggendario XBMC, negli anni è riuscito a supportare uno svariato numero di piattaforme, inclusi Android e iOS, diventando una delle soluzioni più diffuse per la gestione e la riproduzione di contenuti multimediali, sia in locale che in streaming.

Le novità della versione 18 sono numerosissime. Tra le più interessanti ci sono il supporto per gli emulatori dedicati al retrogaming, una nuova libreria musicale, un netto rinnovamento dell’interfaccia Live TV, un miglior supporto per i dischi Blu-ray, la compatibilità con i comandi vocali di Google Assistant e con i suggerimenti di Android Leanback. Ovviamente non mancano tanti altri miglioramenti per l’interfaccia grafica e per le funzionalità sotto al cofano, che puntano all’aumento delle performance su ogni piattaforma.

Inoltre è presente la compatibilità con la decodifica per i contenuti protetti da DRM, cosa che permette la riproduzione di film e serie TV dai più popolari servizi streaming a pagamento. La funzione era già utilizzabile tramite add-on di terze parti, ma adesso è integrata direttamente nel software.

LEGGI ANCHE: Firefox 65 è disponibile per PC, Mac e Android

Come detto, il nuovo Kodi 18 stabile è già disponibile per Windows, Linux, macOS, Android, iOS e altri sistemi. Potete scaricare la versione adatta al vostro sistema andando sul sito ufficiale del progetto al link riportato di seguito. Se volete maggiori informazioni su tutti i cambiamenti apportati, vi consigliamo di consultare il link che trovate nel campo fonte.

Via: Android Police, TrustedReviewsFonte: Kodi