Ecco la prima anteprima di Android su Nintendo Switch (foto)

Enrico Paccusse Nonostante l'inettitudine di Android sui tablet, c'è qualcuno che vuole portarlo su Nintendo Switch, e ci è riuscito!

Sono ormai più di due anni che il Nintendo Switch è sulla scena. Per uno sviluppatore incallito, si tratta di un lasso di tempo troppo lungo per non metterci mano. Già dopo la scoperta della falla sul chip Tegra X1 – quello montato sulla console – era subito comparso un primo tentativo (piuttosto riuscito) di installare Linux al suo interno.

Lo scorso febbraio erano invece comparse le prime tracce di un porting di Android sulla console ibrida di Nintendo, di cui oggi leggiamo la prima anteprima da parte di XDA. Sorprendentemente, nei limite del possibile, lo Switch riesce bene a far girare il sistema operativo di Google e molte delle applicazioni sono gestite tranquillamente, grazie al lavoro dello sviluppatore ByLaws e del suo team.

LEGGI ANCHE: L’E3 di Nintendo tra sequel, novità e vecchie glorie

Iniziamo col dire che questo Android non ha bisogno di essere installato nel dispositivo, ma funziona tranquillamente tramite una SD, proteggendo in questo modo gli utenti dai possibili pericoli di perdita della garanzia. La caratteristica principale di doppia modalità (tablet/televisore) viene mantenuta, e grazie alle 3 porte USB si possono anche collegare mouse e tastiera per interagire con la console.

Con il supporto alle applicazioni di Android, riesce ad offrire tutte le classiche esperienze d’intrattenimento, come Netflix, YouTube e Spotify senza alcun problema. La potenza del processore aiuta anche lo Switch nella gestione dei giochi, che non subiscono lag o rallentamenti di alcuni tipo ma che, in molte circostanze, mancano del supporto ai joycon, spesso inutilizzabili.

LEGGI ANCHE: Il 5G di TIM disponibile da oggi!

Sebbene i problemi con i joycon possano essere eventualmente sistemati con delle ottimizzazioni del software, non si può far nulla per sopperire alla mancanza di alcuni pezzi hardware, come GPS, microfono e fotocamera. Senza tali strumenti, diventa impossibile utilizzare applicazioni come Snapchat, Google Duo, Pokémon Go, ecc. ecc.

Non c’è ancora una data di rilascio ufficiale della guida per l’installazione, ma gli sviluppatori sono ormai alle fasi conclusive di rifinitura. Qui sotto alleghiamo alcune delle foto pubblicate su XDA. Vi aggiorneremo quando usciranno ulteriori informazioni. A qualcuno di voi piace l’idea?