La storia di Elon Musk, il co-fondatore di Tesla e SpaceX

La storia di Elon Musk, il co-fondatore di Tesla e SpaceX
SmartWorld team
SmartWorld team

Nato il 28 giugno 1971 in Sudafrica, Elon Musk è considerato una delle più brillanti menti del XXI secolo. Questo miliardario, con incredibili capacità imprenditoriali, ha realizzato diversi progetti di successo, tra cui Tesla e SpaceX. La sua vita è ricca di aneddoti molto interessanti che non possono che affascinare. Scopriamo quindi la vita di questo vero e proprio genio moderno.

L’infanzia, il primo progetto e gli studi

È proprio vero: le passioni possono essere innate. Una dimostrazione tangibile è Elon Musk.

Questo brillante imprenditore ha fondato un’azienda – SpaceX – che ha condotto nello spazio alcuni cittadini privati. La passione di Musk per lo spazio era evidente anche molti anni fa. All’età di 12 anni, infatti, realizzò Blastar, un piccolo videogioco per PC. Si tratta di un mix tra Space Invaders e Asteroid: i videogiocatori devono sconfiggere un mercantile alieno che trasporta una pericolosissima arma. Questo gioco è stato recentemente pubblicato sul web (puoi provarlo qui).

Elon Musk trascorre la giovinezza in Sudafrica, per poi trasferirsi in Canada, dove viene accettato alla Queen's University (Kingston). Si sposta successivamente negli Stati Uniti d’America, dove consegue il Bachelor of Science in economia e un Bachelor of Arts in fisica. All’età di 25 anni era già interessato a internet, energia rinnovabile ed esplorazione spaziale. Gli anni ’90, inoltre, erano stimolanti: arrivò il World Wide Web.

La nascita di PayPal

Elon e il fratello Kimbal Musk fondarono nel 1995 Zip2, un’azienda specializzata in guide cittadine online. Compaq acquisì la compagnia pochi anni dopo per 307 milioni di dollari. Elon Musk, che dalla vendita di questa azienda guadagnò circa 22 milioni di dollari, decise di fondare X.com, una banca online. Nel 2000, questo progetto si fuse con Confinity Inc., compagnia che aveva un metodo di pagamento molto efficace. La nuova azienda nata dopo la fusione venne battezzata PayPal.

Oggi, PayPal – nato grazie al contributo di Musk - è uno tra i sistemi di pagamento più utilizzati in tutto il mondo. La società statunitense è stata acquisita da eBay nel 2002.

Lo spazio: un obiettivo raggiungibile

Elon Musk ha evidentemente rimosso dal suo dizionario la parola “impossibile”. L’imprenditore ha da sempre desiderato conquistare lo “spazio”. Da questa sua ambizione nasce SpaceX, una società per trasporti spaziali nata nel 2002.

L’obiettivo della compagnia è la creazione di un’architettura per il trasporto di “massa completamente riutilizzabile” nello spazio. SpaceX ha anche progettato Falcon 9, un razzo che oggi rifornisce la Stazione spaziale internazionale. Durante il mese di aprile del 2021, l’equipaggio della Crew Dragon di SpaceX è arrivato nella Stazione spaziale internazionale: un passo verso i futuri viaggi turistici nello spazio.

L’auto elettrica e il fail dei finestrini

Elon Musk, nel 2003, contribuì a fondare anche Tesla Motors (oggi Tesla, Inc.), una casa automobilistica. Questa società rivoluzionò il concetto stesso di “auto elettrica”, dimostrando che il futuro della mobilità potrebbe non essere legato a risorse non rinnovabili, bensì all’energia solare. Dopo Tesla Roadster, un modello molto costoso (in totale sono stati distribuiti circa 2500 esemplari), vennero presentate delle automobili elettriche di lusso, come Model S, e addirittura un’utilitaria, Model 3.

Difficilmente dimenticheremo il fail durante la presentazione di Tesla Cybertruck, l’indistruttibile pickup. Durante l’evento sono state presentate le caratteristiche dell’auto, tra cui i finestrini costruiti con Armor Glass, un vetro rinforzato che dovrebbe resistere anche agli urti violenti. Franz von Holzhausen, il capo del design Tesla, ha scagliato una palla di metallo contro il finestrino che, inaspettatamente, è stato distrutto. L’imprenditore ha cercato di buttarla sull’ironico, ma anche il secondo finestrino, durante un successivo test, è stato danneggiato dalla medesima palla di metallo.

Hyperloop rivoluzionerà i viaggi?

Musk, insieme ad alcuni ingegneri di Tesla e SpaceX, pubblicarono nel 2013 il primo progetto preliminare dedicato ad Hyperloop. Si tratta di un sistema di trasporto ad alta velocità che potrebbe rivoluzionare i trasporti e aggiungersi alle navi, aerei, automobili e treni. Questo progetto, una volta costruito, dovrebbe consentire di spostarsi da Los Angeles a San Francisco (distanti circa 614,5 km) in 35 minuti

La Tesla Roadster nello spazio

La Tesla Roadster non è più in produzione: circa 2500 acquirenti hanno potuto acquistare questa automobile. Tra loro c’è anche Starman, un manichino che è stato inserito all’interno della vettura lanciata nello spazio.

Nel 2018, SpaceX ha inviato Falcon Heavy nello spazio: un enorme razzo (70 metri d’altezza) che in futuro potrebbe addirittura trasportare gli esseri umani. Durante il volo di prova, questo gigante ha accompagnato nello spazio una Tesla Roadster “guidata” da un manichino. La compagnia di Elon Musk ha quindi regalato delle immagini stupefacenti, che sembrerebbero essere uscite da un film di fantascienza: un’automobile si allontana lentamente dalla Terra per raggiungere l’oscurità dell’Universo.

Gli altri progetti e la lotta contro il riscaldamento globale

Elon Musk nel 2006 contribuì alla creazione di SolarCity, la compagnia specializzata in fotovoltaico, oggi sussidiaria di Tesla. L’imprenditore ha deciso di finanziare questo progetto per contribuire alla lotta contro il riscaldamento globale.

Nel 2015 ha fondato OpenAI, compagnia no-profit che intende sviluppare un’intelligenza artificiale che possa aiutare l’umanità. Neuralink (2016) è incentrata sullo sviluppo di interfacce neurali: il cervello umano collegato con l’intelligenza artificiale. Per ridurre il traffico, nel 2016 fondò anche The Boring Company, società che si occupa della creazione di tunnel.

Non ci resta quindi che attendere per scoprire quale altro progetto avrà in mente questo visionario.

Commenta