Il lancio internazionale di Tesla Model 3 è stato posticipato al 2019

Roberto Artigiani

Cattive notizie per gli amanti delle quattro ruote: Elon Musk ha dichiarato che l’arrivo della Tesla Model 3 è stato spostato alla prima metà del 2019. È andata ancora peggio ai paesi con la guida a sinistra, per cui l’attesa sarà maggiore e i primi modelli non arriveranno prima della metà dell’anno.

Le cause che hanno spinto alla decisione di posticipare la distribuzione in Europa e Asia sono diverse. Al di là di alcuni problemi, ormai risolti, la produzione ha raggiunto l’obiettivo solamente da poco (5.000 veicoli a settimana). Inoltre, come suggerisce il sito Electrek, anche l’accesso al credito federale può aver pesato nella scelta di privilegiare gli ordini in USA a discapito del resto del mondo.

LEGGI ANCHE: Il crossover elettrico di Porsche

Sembra ragionevole pensare infatti che l’azienda voglia sfruttare al massimo lo sgravo fiscale previsto per i primi 200.000 veicoli prima di avventurarsi all’estero. Guardando il bicchiere mezzo pieno però gli acquirenti europei possono vedere nel ritardo una certezza: nel 2019 la produzione sarà pienamente operativa e potranno avere molto più rapidamente la Model 3 e scegliere l’allestimento che preferiscono invece di aspettare a lungo senza poterla configurare a proprio piacimento.

Via: Engadget, Electrek