Le lenti a contatto per vedere nel buio

Le lenti a contatto per vedere nel buio
Lorenzo Fantoni
Lorenzo Fantoni

id="paragraph0"

style="padding-left: 30px"

Gli ingegneri dell'università del Michigan hanno infatti trovato un nuovo modo per rilevare gli infrarossi grazie a due microscopici strati grafene, un materiale che permette di creare un oggetto sottile, di dimensioni contenute, e che non dev'essere raffreddato.

I ricercatori: Ted Norris e Zhaohui Zhong, hanno avuto un solo problema col grafene, non è molto sensibile alla luce. Tuttavia, facendo passare su di esso una corrente, si produce un segnale elettrico in grado di mostrare un'immagine notturna.

Ovviamente ci vorrà ancora del tempo prima che tutto ciò sia miniaturizzato a sufficienza per finire in una lente a contatto, anche se il prototipo è già abbastanza piccolo da stare sull'unghia di un mignolo, ma visto che sembra un oggetto che potrebbe interessare molto in ambito Difesa, non è detto che a breve la ricerca non subirà un'accelerazione stimolata da fondi statali.

Commenta