Le nuove tastiere meccaniche di Razer offrono una latenza di input “vicina allo zero”

Le nuove tastiere meccaniche di Razer offrono una latenza di input “vicina allo zero”
Federica Papagni
Federica Papagni

È stato annunciato da Razer l'aggiornamento della sua nota linea di tastiere meccaniche Huntsman, grazie al quale ora è stata ridotta la risposta dell'input a "quasi a zero".

A dichiararlo è la stessa azienda e ciò avviene perché sia la Huntsman V2 che la Huntsman V2 Tenkeyless hanno una frequenza di polling di 8000 Hz, andando a significare ciò che teoricamente sono in grado di rilevare le battute dei tasti otto volte più rapidamente rispetto le tastiere Huntsman originali. Questi modelli saranno quindi molto più reattive durante le sessioni di gioco, grazie anche alla combinazione con gli interruttori ottici delle tastiere e, soprattutto, se abbinate a monitor della frequenza di aggiornamento. 

Tra gli altri miglioramenti troviamo anche i nuovi keycap PBT a doppio scatto dal design più durevoli le cui leggende non dovrebbero sbiadirsi nel tempo, e permettono anche alla retroilluminazione RGB programmabile della tastiera di risplendere attraverso i cappucci. 

Inoltre, entrambe le tastiere sono disponibili con il clic ottico o gli interruttori lineari di Razer. Questi ultimi sono stati ottimizzati con uno smorzatore del suono in silicone all'interno e più lubrificante per renderlo più liscio quando premuto. La società ha anche aggiunto di aver migliorato l'acustica delle tastiere, con l'aggiunta di un nuovo strato di schiuma acustica inumidita, e ora inclusa nella confezione c'è un poggiapolsi. 

Uscita e prezzo

Sia la Huntsman V2 che la Huntsman V2 Tenkeyless sono da ora disponibili all'acqusito presso il sito ufficiale del brand nelle sole versioni americane ai seguenti prezzi:

Via: The Verge

Commenta