Lenovo ha portato dei volontari a lavorare sull'isola di Robinson Crusoe

700 Km al largo delle coste del Cile sono abbastanza?
Lenovo ha portato dei volontari a lavorare sull'isola di Robinson Crusoe
Nicola Ligas
Nicola Ligas

Il mondo ha scoperto le gioie (e i dolori) dello smart working a causa della pandemia scoppiata ormai quasi 2 anni fa, e secondo una ricerca commissionata da Lenovo a livello globale, 4 persone su 5, di età compresa tra i 18 e i 40 anni, sono favorevoli a questo tipo di approccio e ritengono che possa portare vantaggi sia all'azienda che alla comunità. In Italia più del 60% degli intervistati lavorerebbe addirittura di più se potesse farlo da una location remota a propria scelta. 700 Km al largo delle coste del Cile sono abbastanza remoti secondo voi?

Non è solo una provocazione, ma un progetto concreto presentato da Lenovo: Work For Humankind. Potete candidarvi entro il 30 dicembre sul sito ufficiale e potreste essere scelti per andare, tutto spesato, a lavorare dall'isola di Robinson Crusoe (letteralmente), in una postazione interamente allestita da Lenovo. In cambio dovrete però "contribuire come volontari ai progetti per la sostenibilità della comunità locale", con un impegno di 20 ore alla settimana, che non sono proprio poche se ci pensate bene.

Solo i maggiorenni possono partecipare, e nel caso ve lo steste chiedendo si parla di un impegno lungo poco più di un mese: dal 1° marzo al 10 aprile 2022. Una prospettiva sia affascinante che "spaventante", ma forse qualche bella foto dell'isola vi metterà dell'umore giusto. Maggiori informazioni nel comunicato stampa qui sotto, e sul sito dell'originalissima iniziativa.

Aggiornamento 06/04/2022

Come promesso mesi fa, il progetto è entrato nel vivo, ed i noveli "Robinson Crusoe" sono arrivati nell'isola. Tra loro anche un italiano, Simone Canova, copywriter digitale, che parteciperà al progetto proprio nel mese di aprile 2022. A seguire il comunicato stampa originale.

Volontari da tutto il mondo sull'isola di Robinson Crusoe per il progetto Work for Humankind di Lenovo

I volontari hanno preso parte al progetto Work for Humankind, iniziativa realizzata in collaborazione da Lenovo, Island Conservation e la comunità di Robinson Crusoe per svolgere il proprio lavoro da uno degli uffici più remoti del mondo.

Il gruppo di volontari utilizzerà la tecnologia di Lenovo e offrirà le proprie competenze professionali in diversi settori tra cui design, tecnologia, sostenibilità e biodiversità per contribuire a conservare l'ecosistema dell'isola

6 aprile 2022 – A pochi mesi dall'annuncio, il gruppo di volontari selezionati, provenienti da tutto il mondo, raggiungerà uno degli uffici più remoti del mondo per Work For Humankind, il progetto nato dalla partnership tra Lenovo, Island Conservation e la comunità dell'Isola di Robinson Crusoe. Alla base di questa iniziativa, una ricerca di Lenovo che rivela la sempre maggiore importanza del lavoro da remoto e ibrido per la generazione Z e i Millennial. Dall'indagine emerge infatti un crescente desiderio di flessibilità sul lavoro legato ai benefici individuali e per la società in generale. Lo studio mette in luce come quattro persone su cinque tra i 18 e i 40 anni ritengono che lavorare da qualsiasi luogo sia vantaggioso per la società, le comunità, i datori di lavoro e i dipendenti, mentre il 61% dichiara che offrire qualcosa in cambio e avere un impatto positivo sulla comunità locale sia "molto importante".

Un volontario di Work for Humankind lavora da remoto dallo spazio di lavoro tecnologico di Lenovo sull'isola di Robinson Crusoe, Cile

Il progetto ha ricevuto migliaia di candidature, persone entusiaste di poter lavorare da remoto svolgendo al contempo attività di volontariato sull'isola per contribuire alla conservazione dell'isola di Robinson Crusoe. Dopo un intenso processo di selezione, nove volontari provenienti da Europa, Nord e Sud America e Asia sono stati invitati sull'isola per mettere a disposizione le loro competenze e la loro esperienza e avere un impatto positivo e duraturo a sostegno di una comunità remota.

Tra i volontari è partito dall'Italia Simone Canova, copywriter digitale, che è stato scelto da Island Conservation e dalla comunità dell'isola di Robinson Crusoe per partecipare a Work for Humankind nel mese di aprile 2022. 

Gli altri partecipanti sono: 

  • Ligia Santos, analista settore sostenibilità (Brasile)
  • Cynthia Mayer, product manager e communication specialist (Francia)
  • Simon Wehner, strategist settore sostenibilità e future energy (Germania)
  • Vivian Garcia, docente, esperto di benessere degli animali (Messico)
  • Kay Bromley, IT specialist e solution architect (Regno Unito)
  • Clinton Harmon, ricercatore scientifico e consulente comunicazione in ambito medico-sanitario (Stati Uniti)

Durante il soggiorno, i volontari svolgeranno la propria attività lavorativa e proseguiranno gli studi grazie a uno spazio di lavoro dotato della tecnologia di Lenovo, saranno presenti alcuni tra i migliori dispositivi e soluzioni dell'azienda, per l'intero portfolio, come laptop, PC desktop, workstation portatili e server, modelli ThinkPad, Yoga, Legion, ThinkBook e i PC IdeaCentre; sono presenti dispositivi ThinkSmart per meeting online; tablet, monitor e accessori Lenovo; i visori smart ThinkReality A3 in realtà aumentata e visori Lenovo per la realtà virtuale Mirage VR S3; server ThinkEdge SE450 per elaborazioni di IA all'edge; smartphone Motorola Edge; il software per la didattica moderna LanSchool; dispositivi per la smart home e molto altro ancora. 

Il Lenovo Tab 11 Pro nel tech hub di Lenovo sull'isola di Robinson Crusoe, Cile 

Per il progetto Work for Humankind verrà impiegato il servizio CO2 Offset di Lenovo. Già disponibile in alcuni mercati su tutti i dispositivi ThinkPad, Yoga e Lenovo Legion, il servizio CO2 Offset consente a consumatori e aziende di compensare le emissioni di carbonio e aiutare l'ambiente sostenendo uno dei progetti parte della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (United Nations Framework Convention on Climate Change) – Meccanismo di sviluppo pulito (Clean Development Mechanism). Ciò significa che il programma, oltre a sostenere la comunità locale attraverso il volontariato e il supporto tecnologico, contiene un progetto ambientale dedicato a ridurre le emissioni di gas serra in altre parti del mondo.

Lo spazio di lavoro allestito con tecnologia Lenovo comprende la connessione Internet che è stata notevolmente migliorata, da 1 Mbps fino a 200 Mbps, si tratta della prima connessione Internet ad alta velocità sull'isola di Robinson Crusoe. Grazie al potenziamento della connettività, e un'ampia gamma di dispositivi, soluzioni e servizi smarter di Lenovo, i progetti di riqualificazione di Island Conservation progrediscono velocemente sull'isola di Robinson Crusoe contribuendo a migliorare anche i programmi didattici dell'isola per i prossimi anni.

David Will, Head of Innovation, Island Conservation, ha dichiarato: "Il contributo dei nostri volontari è fondamentale per dare vita a una nuova era in cui i progetti di sostenibilità dell'isola sono promossi dalla comunità. La tecnologia di Lenovo, l'esperienza nel recupero dell'ecosistema di Island Conservation, e le competenze dei nostri volontari ci consentiranno di soddisfare le esigenze di questa piccola isola con una visione chiara per un futuro sostenibile."

Lenovo vuole lasciare sull'isola un contributo che abbia valore nel lungo periodo, per contribuire agli obiettivi del progetto, anche dopo che i volontari avranno lasciato Robinson Crusoe. Tra i contributi dell'azienda, la donazione alla comunità della tecnologia Lenovo utilizzata nell'hub. L'obiettivo è migliorare significativamente l'accesso all'istruzione e la qualità della didattica sull'isola, con il contributo della tecnologia.

La tecnologia Lenovo sta facendo progredire la capacità tecnologica dell'isola di Robinson Crusoe 

Emily Ketchen, Vice President and CMO of Intelligent Devices Group, Lenovo: "Quando abbiamo presentato Work For Humankind, sapevamo che il successo del progetto dipendeva dalla ricerca di persone di talento in grado di mostrare ciò che è possibile fare con tecnologia intelligente, connettività e la volontà di usare la tecnologia per il bene comune. I volontari, in questo progetto ambizioso, metteranno a disposizione le loro competenze professionali in diversi ambiti dal marketing digitale, ai social media al  data science, per contribuire al benessere di questa comunità remota. Queste azioni avranno un impatto positivo sulla comunità e aiuteranno a massimizzare il potenziale della tecnologia di Lenovo che lasceremo in eredità."

Pablo Manríquez Angulo, sindaco di Robinson Crusoe, aggiunge: "Per una comunità isolana cosi remota è una grande emozione ospitare volontari da tutto il mondo, apprendere nuove competenze e lavorare insieme a loro realizzando i nostri progetti di sviluppo sostenibile in collaborazione con Lenovo e Island Conservation."

Mostra i commenti