Maturità 2022, quali dispositivi elettronici puoi portare all’Esame e quali no

Maturità 2022, quali dispositivi elettronici sono ammessi all’Esame di Stato e quali assolutamente no, pena l’esclusione.
Maturità 2022, quali dispositivi elettronici puoi portare all’Esame e quali no
Nicola Ligas
Nicola Ligas

Ha preso ufficialmente il via la Maturità 2022, terzo Esame di Stato in epoca covid. Quest'anno la maturità è tornata, parzialmente, alla sua forma originaria: a partire da oggi gli oltre 530 mila studenti candidati all'esame devono affrontare due prove scritte e un orale multidisciplinare. Si parte con la prima prova di Maturità 2022 a carattere nazionale, lo scritto di italiano composto da 7 tracce ministeriali. Il 23 giugno si svolgeranno invece le prove nelle materie d'indirizzo, mentre da lunedì 27 prenderanno il via i colloqui multidisciplinari. 

Durante le prove della Maturità 2022 è vietato usare cellulari, smartphone, e tutti dispositivi elettronici in grado di consultare file, di inviare fotografie, immagini. È inoltre vietato l'uso di ogni altro genere di apparecchiature elettroniche portatili come palmari, pc portatili e altre che siano in grado di collegarsi all'esterno degli edifici scolastici con connessione wireless o dati.

Gli unici dispositivi elettronici, ammessi durante la seconda prova di Maturità 2022 di alcuni indirizzi di studio, sono le calcolatrici scientifiche e/o grafiche, purché non dotate di CAS, né collegabili al wireless, né alla rete elettrica. Durante gli scritti dell'Esame di Stato ci saranno inoltre restrizioni nell'uso della rete Wi-Fi della scuola e dovranno essere rese inaccessibili le aule dedicate al laboratorio di informatica. La conseguenza per la violazione di queste semplici norme è la diretta esclusione dall'Esame di Stato; gli studenti, dunque, dovranno far affidamento esclusivamente sulla loro preparazione e sulle competenze acquisite.

Mostra i commenti