Abbiamo appena vissuto il mese più caldo di sempre

E ad agosto è già record in Sicilia
Abbiamo appena vissuto il mese più caldo di sempre
Nicola Ligas
Nicola Ligas

Il mese più caldo della storia, almeno da quando abbiamo iniziato a tenerne traccia (142 anni fa), è stato luglio 2021. Ed i record precedenti sono tutti recenti: 2016, 2019 e 2020, segno che il cambiamento climatico del quale tanto si parla non è un'esagerazione ed anzi è estremamente attuale e destinato ad esserlo sempre di più negli anni a venire.

E se da una parte luglio è stato il mese più caldo a livello globale, le ondate di caldo sono state particolarmente tragiche in alcune aree.

La temperatura superficiale per l'intero emisfero settentrionale è stata di gran lunga la più calda, e per l'intera Asia vale la stessa cosa.

Ad averne sofferto non sono solo gli abitanti delle regioni tipicamente calde, ma anche quelli dei luoghi che in passato risentivano meno di questi problemi, e quindi erano anche meno preparati ad affrontarli. Il Canada sud-occidentale e il nord-ovest del Pacifico, per esempio, si sono ritrovati con strade letteralmente spaccate dal calore, centinaia di morti ed enormi incendi.

L'ondata di calore di fine giugno è stata dichiarata la più estrema in Nord America da quando sono iniziate le registrazioni.

Ed agosto non promette già bene, con la Sicilia che l'11 agosto ha toccato i 48,8 gradi, probabilmente la temperatura più alta mai registrata in Europa.

Bruciando i combustibili fossili abbiamo condizionato il clima  di tutto il mondo, tanto che praticamente qualsiasi regione al mondo ha subito un incremento di ondate di calore estremo, fin dagli anni '50. E le previsioni per il futuro sono continuamente anticipate da nuovi eventi che anticipano le previsioni stesse.

Via: The Verge

Commenta