Meta sta progettando un nuovo traduttore simultaneo basato sull'IA

Meta sta progettando un nuovo traduttore simultaneo basato sull'IA
Antonio Lepore
Antonio Lepore

Meta sta lavorando ad un ambizioso progetto di ricerca sull'intelligenza artificiale per creare un software di traduzione che consenta alle persone di avere conversazioni più naturali. L'annuncio è stato dato direttamente dal fondatore della società – proprietaria di Facebook, Instagram e WhatsappMark Zuckerberg: «La capacità di comunicare con chiunque in qualsiasi lingua: è una superpotenza che le persone hanno sempre sognato e l'IA ce la consegnerà nel corso della nostra vita».

Il progetto si presenta come "un modello neurale completamente end-to-end per la creazione di assistenti sul dispositivo". Secondo gli sviluppatori, gli attuali traduttori lavorano bene su alcune lingue, ad esempio l'inglese, tuttavia il 20% della popolazione resta escluso. Per limitare questa percentuale, verranno implementate nuove tecniche come tradurre il parlato in tempo reale senza la necessità di passare dalla lingua scritta (Universal Speech Translator). Questa funzione, tra l'altro, sarebbe implementata in dispositivi indossabili come gli occhiali di realtà aumentata.

Infine sulle tempistiche del progetto non è stato indicato alcun termine. L'unica certezza è la volontà di Meta di abbattere le difficoltà legate alle lingue: "L'eliminazione delle barriere linguistiche sarebbe profonda, consentendo a miliardi di persone di accedere alle informazioni online nella loro lingua madre o preferita".

Via: TheVerge
Mostra i commenti