Meta Quest: il tracciamento delle mani riceve un corposo aggiornamento

Meta Quest: il tracciamento delle mani riceve un corposo aggiornamento
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Mark Zuckerberg compie un altro passo verso la costruzione del metaverso con l'annuncio di un corposo aggiornamento della Presence Platform per quanto riguarda il tracciamento delle mani su Quest 2.

La Presence Platform di Meta è una suite di AI e percezione artificiale - tra cui Passthrough, Spatial Anchors e Scene Understanding - che permette agli sviluppatori di costruire esperienze di realtà mista su Quest, e con la nuova versione si apportano una serie di miglioramenti nella continuità di tracciamento, supporto dei gesti, movimento veloce e migliori prestazioni generali. 

Gli aggiornamenti permetteranno agli sviluppatori di costruire meccaniche gestuali più robuste e affidabili all'interno delle applicazioni. Nei video a seguire potete dare uno sguardo ad una serie di comparazioni tra la nuova modalità e la vecchia, mostrando come i miglioramenti supportino un numero maggiore di gesti, una migliore continuità nel rilevamento e movimenti più veloci.

Persino un videogioco come Unplugged, basato sulla simulazione di una chitarra elettrica, permetterà di suonare in modo più realistico nella realtà virtuale. Il futuro dunque è molto roseo per il tracciamento delle mani in VR!

Oggetto e applauso

Movimento veloce

Mano su mano

Manipolazione di un solido

Fisica delle mani

Unplugged

Fonte: Meta
Mostra i commenti