Meural Canvas II è la nuova cornice di Netgear: quando l’arte ha il suo prezzo, anche quella digitale (foto)

Vincenzo Ronca -

Netgear è presente all’IFA 2019 che si sta svolgendo a Berlino e tra i nuovi prodotti che ha presentato troviamo una nuova cornice digitale, dedicata ad un erto target di clientela.

Si tratta ovviamente di una cornice smart, ovvero una cornice adatta ai muri delle nostre case che è in grado di ospitare svariate opere d’arte: sono più di 30.000 le opere disponibili ad arricchire il vostro arredamento, le quali possono essere impostate attraverso l’app dedicata sfruttando la connettività Wi-Fi della cornice. La nuova Meural Canvas II è dotata di un processore quad-core, 2 GB di RAM e 8 GB di storage interno. Supporta la lettura di schede microSD per caricare immagini a piacimento ed è dotata di un sensore per le gesture. Il sensore, posizionato sotto la cornice permette di navigare fra i menù o cambiare opera d’arte, senza necessità di uno smartphone.

LEGGI ANCHE: come seguire IFA 2019

Il display arriva in due varianti, una da 27 pollici (19 x 29) ed una seconda da 21 pollici (14 x 21), entrambi di tipo AHVA LCD con risoluzione full HD (1.920 x 1.080 pixel). Ogni dispositivo offre 42 opere d’arte pre-caricate, successivamente è possibile sottoscrivere l’abbonamento a pagamento per accedere a funzionalità ed opere aggiuntive. Il display è dotato di una sofisticata tecnologia che adatta rapidamente la retroilluminazione alla luce ambientale per migliorare la resa finale.

La nuove Meural Canvas II di Netgear parte da un prezzo di 400$ fino ad un massimo di 500$ per la variante da 21 pollici, in base alla tipologia di cornice. La variante da 27 pollici arriva ad un prezzo compreso tra 600$ e 700$ in base al tipo di cornice. Al momento non sono state rese note informazioni sull’ipotetica commercializzazione in Italia. L’abbonamento al servizio di opere d’arte avrà un costo di 7€/mese, ma se ne può anche fare a meno se si intende caricare i propri file.

Abbiamo avuto modo di vedere questo prodotto ad IFA 2019 e la resa è stata indubbiamente di grandissimo effetto. Speriamo di poterne parlare di più nel prossimo futuro.