Sorpresa nella legge di bilancio: in arrivo il via libera per monopattini elettrici e hoverboard nelle città

Edoardo Carlo Ceretti - La micromobilità elettrica potrebbe essere finalmente ad un punto di svolta in Italia: sarà avviata una sperimentazione con l'obiettivo di colmare il vuoto normativo sui pratici ed ecologici mezzi di trasporto elettrici urbani.

Nella legge di bilancio 2019, ormai prossima al varo definitivo, entra in extremis anche un emendamento finalizzato alla sperimentazione nelle città italiane della micromobilità elettrica. In altre parole, presto l’Italia potrebbe adeguarsi ai tanti paesi occidentali in cui la mobilità sostenibile non è soltanto concessa, ma anche incentivata dallo Stato.

Padre dell’emendamento è l’Onorevole Nobili (PD) che, intervistato da Il Sole 24 Ore, ha sottolineato come gli italiani abbiano già lo sguardo proiettato verso il futuro, con oltre 50 mila mezzi di micromobilità elettrica venduti in Italia nel 2017, contro le sole 2 mila auto elettriche. Monopattini elettrici e hoverboard, utilissimi ed ecologici strumenti per la mobilità urbana, di fatto però circolanti in totale assenza di una regolamentazione ufficiale, dunque senza la minima tutela.

LEGGI ANCHE: Recensione monopattino elettrico Xiaomi

Il decreto avrà l’obiettivo di tracciare la strada per le regole attuative e gli strumenti operativi, colmando un vuoto normativo che ci vede in colpevole ritardo rispetto a molti altri paesi occidentali. La sperimentazione servirà anche per individuare i mezzi più adeguati per la mobilità urbana sostenibile, sgombrando il campo una volta per tutte da equivoci e situazioni paradossali. La svolta è avallata anche da Legambiente, che auspica che sempre più persone possano decidere di lasciare in garage le automobili, per spostarsi con mezzi elettrici.

Fonte: Il Sole 24 Ore