Microsoft Build 2018: Kinect torna in vita, i droni DJI “parlano” con Win 10 e focus sulle IA (video)

Cosimo Alfredo Pina -

Si è da poche ore concluso l’evento di lancio di Microsoft Build 2018, seminario che fino al 9 maggio presenterà, indirizzandosi principalmente agli sviluppatori, le ultime novità di casa Microsoft per ambiti come intelligenze artificiali, cloud ed integrazione con servizi o prodotti di terze parti.

Poco cose che riguardano direttamente l’utente finale, ma molto che apre all’arrivo sul mercato, anche quello consumer, di soluzioni connesse sempre più innovative. Sul palco del keynote Satya Nadella, CEO di Microsoft, ha dichiarato:

“Queste innovazioni offrono opportunità incredibili agli sviluppatori e comportano la responsabilità di assicurare che la tecnologia che creiamo sia affidabile e a beneficio di tutti”

Andiamo quindi a riassumere tutte le principali novità lanciate in occasione di questo Build 2018, mentre per tutti i dettagli potete far riferimento ai comunicati stampa a fondo articolo, dove sviluppatori ed esperti del settore che si sono persi la presentazione (vi riportiamo anche il video integrale) troveranno certamente un sacco di spunti interessanti.

Kinect diventa l’occhio delle IA Microsoft

Era lo scorso ottobre 2017 quando Microsoft annunciava la fine della produzione del Kinect, il sistema di tracciamento del movimento legato all’ecosistema Xbox. Nel settore gaming il sensore non ha riscosso il successo sperato, ma non per questo la sua tecnologia sarà abbandonata da Microsoft, anzi.

L’evoluzione di Kinect è infatti Project Kinect for Azure, un sistema di sensoristica basato sullo stesso principio: una telecamera infrarosso a tempo di volo, questa volta con un sensore da 1024 x 1024 pixel (contro i 640 x 480 della versione gaming) e potenziato da machine learning ed IoT Edge (l’ibrido di Microsoft tra computing locale e cloud).

Miglior tracciamento con la potenza delle IA per lo sviluppo delle future soluzioni per riconoscimento dei soggetti in potenzialmente ogni campo, dalla macchina a guida autonoma ai droni consumer.

Microsoft e DJI: SDK per Win 10 e soluzioni enterprise

Abbiamo chiuso il precedente paragrafo accennando ai droni, e la cosa non è casuale. DJI e Microsoft uniscono infatti gli sforzi in due modi: un SDK per Windows 10 ed un programma enterprise. L’SDK per Windows 10 è stato sviluppato per permettere il controllo dei droni DJI (per il momento si parla solo di quelli ad uso professionale) tramite PC.

Grazie a questa soluzione sarà possibile sviluppare software per appunto comandare i multicotteri dell’azienda, integrarli con hardware di terze parti (come ad esempio una telecamera termica), così come trasferire i dati raccolti.

Un esempio pratico fatto da Microsoft durante l’evento di lancio è stato quello di un drone utilizzato per rilievi su un impianto chimico, capace di rilevare danni su una tubazione e mostrare il feed video su un’app Windows 10.

Proprio grazie a questa base tecnologica DJI e Microsoft offriranno alle aziende, tramite il canale enterprise, soluzioni basate su l’integrazione di droni con Azure IoT Edge ed intelligenza artificiale, già a partire dal prossimo autunno.

A MICROSOFT BUILD FOCUS SULLE NUOVE OPPORTUNITÀ PER GLI SVILUPPATORI IN AMBITO EDGE E CLOUD

Microsoft annuncia nuove innovazioni che consentiranno agli sviluppatori di creare esperienze AI, multi-device e multi-sensoriali, e lancia il nuovo programma da 25 milioni di dollari “AI for Accessibility”

REDMOND, Washington — 7 maggio 2018 — A Build 2018, la conferenza annuale dedicata agli sviluppatori, i leader di Microsoft hanno presentato nuove tecnologie per consentire di diventare facilmente sviluppatori di intelligenza artificiale su Microsoft Azure, Microsoft 365 e qualsiasi altra piattaforma. Sviluppare per l’AI è oggi imprescindibile per gli sviluppatori, dal momento che la tecnologia continua a modificare il modo in cui le persone vivono e lavorano ogni giorno, attraverso dispositivi cloud ed edge.

Siamo nell’era dell’intelligent cloud e dell’intelligent edge”, ha dichiarato Satya Nadella, CEO di Microsoft. “Queste innovazioni offrono opportunità incredibili agli sviluppatori e comportano la responsabilità di assicurare che la tecnologia che creiamo sia affidabile e a beneficio di tutti”.

Nell’ambito del proprio impegno verso prodotti e pratiche AI responsabili e affidabili, Microsoft ha annunciato oggi il progetto “AI for Accessibility”, un nuovo programma quinquennale da 25 milioni di dollari destinato a valorizzare le possibilità offerte dall’AI per ampliare le capacità umane di oltre un miliardo di soggetti diversamente abili in tutto il mondo. Il programma, che capitalizza l’esperienza di successo dell’iniziativa “AI for Earth”, prevede contributi, investimenti in tecnologia e competenze e, inoltre, introdurrà nei servizi cloud di Microsoft innovazioni a livello di accessibilità.

PROGRESSI IN AMBITO INTELLIGENT EDGE E INTELLIGENT CLOUD

I dispositivi smart stanno diventando sempre più numerosi nelle case e nelle aziende di tutto il mondo e la previsione per il 2020 è che la loro presenza superi i 20 miliardi di unità. Questi device sono in effetti così intelligenti da favorire modalità avanzate di visione, ascolto, ragionamento e previsione, senza essere costantemente connessi al cloud.

Questo è l’intelligent edge, che offre nuove opportunità ai consumatori, alle aziende e ad interi settori verticali, dalla sala di comando fino agli impianti. Oggi Microsoft ha presentato nuove funzionalità, che gli sviluppatori potranno utilizzare per estendersi all’edge.

  • Microsoft apre Azure IoT Edge Runtime in modalità open source, consentendo così agli utenti di modificare, effettuare il debug e avere maggiore trasparenza e controllo sulle applicazioni edge.
  • Custom Vision girerà ora su Azure IoT Edge, consentendo a dispositivi quali droni e attrezzature industriali di reagire in modo efficace e veloce, senza bisogno di connettività cloud. Si tratta del primo Azure Cognitive Service a supportare lo sviluppo dell’edge e nei prossimi mesi se ne aggiungeranno altri a Azure IoT Edge.
  • DJI, il più grande produttore di droni al mondo, ha avviato una collaborazione con Microsoft per la creazione di un nuovo SDK per i PC Windows 10 e ha inoltre scelto Azure quale cloud privilegiato per spingere le proprie soluzioni commerciali per droni e SaaS. SDK offrirà funzionalità di controllo completo durante il volo e di trasferimento dati in tempo reale a oltre 700 milioni di dispositivi Windows 10 connessi in tutto il mondo. Nell’ambito della partnership commerciale, DJI e Microsoft svilupperanno soluzioni congiunte che faranno leva su Azure IOT Edge e sui servizi AI di Microsoft al fine di aprire nuovi scenari in settori quali l’agricoltura, l’edilizia, la sicurezza pubblica e altri ancora.
  • Microsoft ha annunciato una collaborazione con Qualcomm Technologies Inc. per la realizzazione di un kit di visione per sviluppatori di AI che gira su Azure IoT Edge. Questa soluzione mette a disposizione l’hardware e il software necessari per lo sviluppo di soluzioni IoT basate su telecamera. Gli sviluppatori potranno realizzare soluzioni che impiegano i servizi di Azure Machine Learning, sfruttando l’accelerazione hardware garantita dalla piattaforma Vision Intelligence e dal motore AI di Qualcomm. La telecamera è inoltre in grado di potenziare i servizi avanzati di Azure, quali machine learning, analisi di flusso e servizi cognitivi, che sono scaricabili dal cloud per poi girare a livello locale sull’edge.

SVILUPPARE DATI E INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER UNA NUOVA ERA

Grazie al potere di dati, machine learning e intelligenza cognitiva, gli sviluppatori possono realizzare e gestire soluzioni basate sull’AI per trasformare il modo in cui le persone vivono, lavorano e interagiscono.

  • Microsoft ha presentato Project Kinect for Azure, un pacchetto di sensori progettato per AI sull’Edge, nel quale è inserita una telecamera di profondità di nuova generazione e sono incluse capacità computazionali. Sviluppato sulla base del tradizionale Kinect, tramandato mediante HoloLens, Project Kinect for Azure apre nuove prospettive agli sviluppatori che operano con l’intelligenza ambientale. L’unione tra il sensore Time of Flight di Microsoft, che detta gli standard del settore, e altri sensori, tutti in formato ridotto ed efficienti dal punto di vista energetico, permetterà a Project Kinect for Azure di sfruttare le potenzialità dell’AI di Azure, migliorando così drasticamente sia insight che operatività. È in grado di inserire i dati tracciati con una mano completamente snodata e la mappatura spaziale ad elevata fedeltà, realizzando soluzioni con un nuovo livello di precisione.
  • Il nuovo Speech Devices SDK elabora in modo ottimale l’audio ricevuto da fonti multi-canale per consentire un più accurato riconoscimento vocale, cancellando il rumore, eventuali voci di sottofondo e altro ancora. Grazie a questo strumento, gli sviluppatori avranno la possibilità di dar vita a una serie di scenari con abilitazione vocale quali, per esempio, sistemi per ordini drive-thru, assistenti a bordo veicolo o domestici, speaker intelligenti e altri assistenti digitali.
  • Gli aggiornamenti di Azure Cosmos DB comprendono nuove funzionalità multi-master differenziate su scala globale, progettate per supportare sia il cloud sia l’edge, oltre a garantire la disponibilità generale di VNET per una maggiore sicurezza. Con questi recenti aggiornamenti, Cosmos DB offre maggiore convenienza e diffusione su scala globale, consolidando ulteriormente il posizionamento di questo servizio di database come quello a più rapida crescita in tutto il mondo.
  • Su Azure e sull’edge è ora disponibile l’anteprima di Project Brainwave, un’architettura realizzata per l’elaborazione della rete neurale profonda. Project Brainwave fa di Azure il cloud più veloce in grado di far girare l’AI in tempo reale, ed è ora interamente integrato con Azure Machine Learning. Inoltre supporta l’hardware Intel FPGA e le reti neurali basate su ResNet50.
  • Tra i nuovi aggiornamenti degli Azure Cognitive Service emerge il servizio vocale unificato, che vanta un riconoscimento vocale potenziato, text-to-speech, a supporto dei modelli vocali personalizzati e della traduzione. Insieme a Custom Vision, questi aggiornamenti offrono agli sviluppatori modalità più semplici per inserire l’intelligenza all’interno delle proprie applicazioni.
  • Microsoft si sta impegnando per rendere Azure il luogo privilegiato dove sviluppare esperienze conversazionali di AI integrate con qualsiasi agente. I nuovi aggiornamenti del Bot Framework e dei servizi cognitivi alimenteranno la prossima generazione di bot conversazionali, consentendo dialoghi più ricchi, nonché piena personalità e personalizzazione vocale per rispecchiare la brand identity della società.
  • È stata presentata anche la preview di Azure Search con integrazione dei servizi cognitivi. Questa nuova funzionalità coniuga AI e tecnologie di indicizzazione allo scopo di individuare rapidamente informazioni e insight, sia mediante testi che immagini.

ESPERIENZE MULTI-SENSORIALI E MULTI-DEVICE

Microsoft ha inoltre presentato funzionalità di realtà mista che favoriscono esperienze più appaganti, poiché comprendono il contesto in cui si muovono le persone, gli oggetti che utilizzano e le rispettive attività e relazioni.

  • Il nuovo Project Kinect for Azure – un pacchetto di sensori Microsoft che integra la telecamera di profondità Time of Flight di Microsoft e capacità computazionali in un formato ridotto ed efficiente dal punto di vista energetico – è progettato per l’AI sull’Edge. Project Kinect for Azure coniuga tecnologia hardware all’avanguardia e Azure AI per consentire agli sviluppatori di dar vita a nuovi scenari di ambient intelligence.
  • Grazie a Microsoft Remote Assist, i clienti potranno interagire da remoto tramite videoconferenze in vivavoce e in sovraimpressione, condividendo immagini e annotazioni di realtà mista. Gli operatori in prima linea potranno condividere quanto vedono con qualsiasi esperto presente su Microsoft Teams, rimanendo collegati per risolvere i problemi riscontrati e per ultimare le proprie attività insieme e in modo più veloce.
  • Con Microsoft Layout i clienti potranno progettare spazi in contesti di realtà mista. Potranno inoltre importare modelli 3D per creare ambientazioni in scala reale, sperimentare progetti quali ologrammi di alta qualità all’interno di uno spazio fisico o in realtà virtuale e infine condividere e fare modifiche in tempo reale insieme ai soggetti interessati.

INNOVATIVI STRUMENTI ED ESPERIENZE PER QUALSIASI PIATTAFORMA IN TUTTE LE LINGUE

Microsoft crea per gli sviluppatori le condizioni necessarie per inaugurare la nuova era dell’intelligent edge su Azure, M365 e altre piattaforme, utilizzando la lingua e i modelli a loro più congeniali.

  • Grazie ad Azure Kubernetes Service (AKS), per gli sviluppatori sarà estremamente più agevole creare e far girare soluzioni container-based, senza dover necessariamente avere una profonda conoscenza di Kubernetes. Disponibile a partire dalle prossime settimane, AKS integra gli strumenti e gli spazi di lavoro degli sviluppatori con funzionalità DevOps, networking, strumenti di monitoraggio e quant’altro presente sul portale Azure, in modo da consentire di scrivere codici, senza limitarsi a un mero assemblaggio di servizi. Inoltre, Microsoft offre il supporto Kubernetes per device Azure IoT Edge.
  • Visual Studio IntelliCode è una nuova funzionalità che potenzia lo sviluppo quotidiano di software sfruttando il potere dell’intelligenza artificiale. IntelliCode fornisce suggerimenti intelligenti per migliorare la qualità dei codici e la produttività e a partire da oggi sarà disponibile in anteprima su Visual Studio.
  • Visual Studio Live Share, ora in preview, consente agli sviluppatori di collaborare in modo semplice e sicuro, nonché in tempo reale, con i membri del team, che possono effettuare modifiche e il debug utilizzando direttamente gli strumenti a loro disposizione, per esempio Visual Studio 2017 e VS Code. Gli sviluppatori potranno utilizzare Live Share in qualsiasi lingua e per qualsiasi esigenza, ivi compreso lo sviluppo senza server, cloud-native e IoT.
  • Nell’ambito dell’impegno verso gli sviluppatori e l’open source, Microsoft ha annunciato una nuova partnership con GitHub, che consentirà di offrire ai clienti GitHub la potenza dei servizi Azure DevOps. È stata presentata proprio oggi l’integrazione dell’App Center di Visual Studio e GitHub, che offre agli sviluppatori GitHub, impegnati a realizzare applicazioni per dispositivi iOS e Android, la possibilità di automatizzare in modo immediato i processi DevOps direttamente all’interno dell’esperienza GitHub.
  • Disponibile da oggi, il nuovo Microsoft Azure Blockchain Workbench faciliterà lo sviluppo di applicazioni blockchain combinando una rete blockchain supportata da Azure e servizi cloud quali Azure Active Directory, Key Vault e SQL Database, riducendo drasticamente il tempo di sviluppo proof-of-concept.

Microsoft (Nasdaq “MSFT” @microsoft) promuove la trasformazione digitale per l’era dell’intelligent cloud e dell’intelligent edge. La sua mission è fare in modo che ogni persona e ogni azienda al mondo possa raggiungere traguardi sempre nuovi.


MICROSOFT CONSENTE AGLI SVILUPPATORI DI CREARE APP INTELLIGENTI PER IL MONDO DEL LAVORO

Microsoft annuncia nuove opportunità per gli sviluppatori su Microsoft 365

REDMOND, Washington — 7 maggio 2018 — Oggi a Microsoft Build 2018, la conferenza annuale di Microsoft dedicata al mondo dello sviluppo, l’azienda ha invitato gli sviluppatori ad adottare Microsoft 365 come piattaforma di sviluppo completa. Microsoft 365 integra, infatti, Office 365, Windows 10 ed Enterprise Mobility + Security (EMS), rappresentando una soluzione ricca, intelligente e sicura al servizio dei lavoratori. Trattandosi della più grande piattaforma per la produttività al mondo, è un elemento fondamentale dell’intelligent edge, che consente agli sviluppatori di raggiungere i clienti Microsoft in modo multi-sensoriale e multi-device.

“Microsoft 365 è l’ambiente migliore in cui lavorare”, ha dichiarato Joe Belfiore, corporate vice president di Microsoft. “Con 135 milioni di utenti business che utilizzano Office 365 su base mensile e quasi 700 milioni di dispositivi Windows 10 connessi, Microsoft 365 consente agli sviluppatori di supportare gli utenti a prescindere da dove e come essi lavorino”.

MICROSOFT 365: NUOVE OPPORTUNITÀ PER GLI SVILUPPATORI

A Microsoft Build, Microsoft ha annunciato nuove soluzioni che aiutano gli sviluppatori a creare modalità di lavoro più smart, come strumenti innovativi che garantiscono la flessibilità per progettare esperienze nei linguaggi e framework prescelti. Microsoft 365, unitamente agli insight di Microsoft Graph, consente agli sviluppatori di creare applicazioni intelligenti. Tra le novità figurano i seguenti tool:

  • Nuove e aggiornate API di Microsoft Teams in Microsoft Graph e supporto per applicazioni personalizzate in base all’ organizzazione consentono agli sviluppatori di creare esperienze intelligenti, su misura, basate sulle esigenze specifiche di un’azienda o un settore. Le aziende possono inoltre pubblicare app personalizzate nell’app store di Teams.
  • Una maggiore integrazione di SharePoint in Microsoft Teams consente agli utenti di collegare una pagina di SharePoint direttamente sui canali per abilitare una migliore collaborazione. Nell’ambito dei loro progetti, gli sviluppatori possono utilizzare framework moderni basati su script, come React, per aggiungere più elementi che possano essere organizzati all’interno delle pagine di SharePoint.
  • Il nuovo supporto all’interno di Excel per le visualizzazioni di Power BI consente agli sviluppatori di estendere a Excel le visualizzazioni personalizzate create per Power BI, permettendo loro di raggiungere più utenti.
  • Aggiornamenti di Fluent Design System aiutano gli sviluppatori a creare esperienze immersive molto coinvolgenti, grazie al linguaggio di programmazione aggiornato di Microsoft. Ora ogni organizzazione può realizzare soluzioni ottimali che garantiscono ai clienti una maggiore produttività. Con UWP XAML Islands, gli sviluppatori hanno a disposizione controlli XAML più versatili, flessibili e potenti, indipendentemente dallo stack dell’interfaccia utente impiegato, che si tratti di Windows Forms, WPF o del nativo Win32.
  • .NET Core 3.0 consente agli sviluppatori di utilizzare la versione più recente di .NET, facendo girare le proprie applicazioni in un ambiente .NET standalone. In questo modo si possono realizzare esperienze applicative straordinarie senza ripercussioni sulla più ampia infrastruttura aziendale.
  • MSIX è una soluzione completa di containerizzazione che permette di convertire ampi cataloghi di applicazioni con la massima semplicità. Integra tutte le straordinarie funzioni della Universal Windows Platform (UWP), quali un’installazione e un aggiornamento sicuri e affidabili, un modello di sicurezza gestita e supporto sia per l’Enterprise management sia per Microsoft Store.
  • Nuove funzioni personalizzate di Azure Machine Learning e JavaScript consentono agli sviluppatori e alle imprese di arricchire il catalogo delle formule di Excel con utilissime integrazioni personalizzate.
  • Windows Machine Learning è una nuova piattaforma che consente di sviluppare facilmente modelli di machine learning nell’intelligent cloud, per poi sfruttarli offline con elevate prestazioni sulla piattaforma PC.

GRAZIE ALLE NUOVE ESPERIENZE DI MICROSOFT 365, AZIENDE E PERSONE POSSONO FARE DI PIÙ

Microsoft ha presentato una serie di esperienze tecnologiche pensate per una forza lavoro più mobile, come l’ottimizzazione delle esperienze mobile di Windows su una serie di dispositivi e piattaforme, oltre a una migliore integrazione tra esperienze web e app. Tra le novità figurano:

 

  • Un nuovo modo di connettere il proprio smartphone al PC con Windows 10, permettendo di accedere istantaneamente a messaggi di testo, foto e notifiche. Sarà possibile inserire direttamente le foto dal proprio dispositivo mobile in un documento sul PC semplicemente tramite “drag and drop”, senza dover estrarre lo smartphone dalla tasca. Il roll-out di questa nuova funzionalità inizierà presto nell’ambito del Windows Insider Program.
  • L’app Microsoft Launcher per Android supporterà i clienti Enterprise includendo la segnalazione di app per linee di business e consigli informatici per la configurazione. L’app Microsoft Launcher supporterà inoltre Timeline per il lancio delle app su più dispositivi.
  • A partire da iPhone o iPad le sessioni di navigazione con Microsoft Edge vengono visualizzate nell’esperienza Timeline su PC Windows 10. Ora gli utenti potranno anche accedere a Timeline da un iPhone con Microsoft Edge.
  • Microsoft permetterà agli sviluppatori di raggiungere e coinvolgere nuove audience grazie a Sets, un modo più semplice per organizzare il lavoro e riprendere in qualsiasi momento le attività interrotte. Sets riunisce gli elementi collegati alla stessa attività, rendendo più facile e veloce la creazione e migliorando la produttività. Per gli sviluppatori, l’UWP collaborerà con Sets fin dall’inizio, consentendo di mantenere vivo il coinvolgimento dei clienti.
  • Le Adaptive Cards ora supportate da Microsoft 365 consentono agli sviluppatori di creare contenuti ricchi e interattivi nei messaggi inviati a Teams o Outlook dai propri servizi, bot o app. Di conseguenza, gli utenti possono approvare le note spese o esprimersi in merito a una problematica su GitHub direttamente tramite una chat di Teams, oppure addirittura pagare le bollette direttamente via email.

Microsoft 365 è una piattaforma di sviluppo completa – che include penna, inchiostro, mobile, dispositivi, cloud e strumenti per sviluppatori – il tutto permeato dall’intelligenza, per offrire ad aziende e persone semplicità e per ottimizzare il processo di sviluppo.

Microsoft (Nasdaq “MSFT” @microsoft) promuove la trasformazione digitale per l’era dell’intelligent cloud e dell’intelligent edge. La sua mission è fare in modo che ogni persona e ogni azienda al mondo possa raggiungere traguardi sempre nuovi.