Microsoft OneDrive vuole prendere il posto di Google Foto e aumenta le sue funzionalità

Microsoft OneDrive vuole prendere il posto di Google Foto e aumenta le sue funzionalità
Filippo Morgante
Filippo Morgante

Da quanto Google Foto ha smesso di fornire spazio di archiviazione illimitato e gratuito alla fine del mese scorso, si è aperto un vuoto molto ambito in quel settore. Nella nostra guida alle migliori alternative al servizio di storage dei media offerto da BigG, avevamo già citato anche OneDrive di Microsoft. Per coloro che hanno già a che fare con un piano Microsoft365, questa soluzione risulta particolarmente appetibile, e tra non molto lo sarà ancora di più. Questo perché l'azienda sta ora distribuendo una suite di strumenti di editing per il Web e Android (versione 6.0+).

La suite non sarà completa come quella presente in Google Foto, ma dovrebbe permettervi di fare alcune modifiche minori. Sarete infatti in grado di ritagliare, ruotare o capovolgere le immagini ma solo nei formati JPEG e PNG, oltre a fare modifiche alla luce e al colore come luminosità, saturazione, ombre.

Oltre agli strumenti di editing di base, Microsoft sta anche cercando di dare una migliore organizzazione ai vostri upload. Un'impostazione di prossima implementazione creerà infatti cartelle per le immagini provenienti da fonti diverse. Ci sarà inoltre la possibilità di raggruppare le immagini per mese o anno, e per rendere più facile trovare le immagini desiderate, sarà anche possibile filtrare la ricerca per includere cartelle specifiche. Le nuove caratteristiche sono per ora disponibili solamente sulle versioni Web e Android, ma dovrebbero raggiungere anche l'app iOS entro l'anno.

Commenta