Microsoft Surface Hub 2 arriverà in due versioni, ma si potrà passare dall’una all’altra grazie alla modularità

Vezio Ceniccola

Annunciato già lo scorso maggio, il nuovo Microsoft Surface Hub 2 è oggi protagonista di alcune importantissime notizie, giunte direttamente da parte della società di Redmont. La novità fondamentale riguarda la disponibilità di due versioni distinte del prodotto, che si chiameranno Surface Hub 2S e Surface Hub 2X, entrambe in arrivo nei prossimi anni. In realtà, il discorso si fa ancora più interessante grazie alla modularità, che potrebbe rendere molto labile il confine tra i due prodotti.

Per quanto riguarda Surface Hub 2S, parliamo di una versione base che racchiude al suo interno tutte le funzionalità del vecchio Surface Hub, ma con hardware aggiornato e un design più rifinito. Sarà questa la prima variante ad arrivare: la data di rilascio è fissata per il Q2 2019.

Discorso diverso per Surface Hub 2X, che sarà disponibile solo nel 2020 e porterà tante nuove possibilità. Su questo dispositivo si potranno utilizzare le funzioni di rotazione dinamica dello schermo, le tile, il supporto multi-utente, la suite di software Microsoft 365 e molto altro ancora.

Inoltre, grazie alla già citata modularita della famiglia Surface Hub 2, si potrà facilmente passare da una versione all’altra: sul retro del prodotto è presente uno slot per le processor cartridge, schede hardware intercambiali che consentono di aggiornare le caratteristiche tecniche del prodotto, aggiungendo un processore più potente o altre funzionalità.

LEGGI ANCHE: Microsoft Surface Laptop 2

Microsoft sembra indirizzata a dare ad ogni azienda il tipo di prodotto ricercato, dunque la soluzione modulare appare perfetta per questo scopo. Per adesso, però, mancano ancora indicazioni chiare relative al prezzo, che dovrebbe comunque essere molto alto.

Fonte: Windows