Le migliori app di controllo parentale

SmartWorld team

Il mondo della rete può rivelarsi alle volte non particolarmente adatto per i minori, se non addirittura pericoloso. La tecnologia contribuisce nell’aiutare i genitori con delle app di controllo parentale, strumenti utili a monitorare l’utilizzo di internet e degli smartphone da parte dei ragazzini.

Le app di controllo parentale possono sfruttare il sistema GPS presente negli smartphone. È possibile così tracciare la posizione e persino impostare un allarme quando i membri della famiglia accedono a determinati luoghi. La tecnologia diventa uno strumento concreto per i genitori che potranno anche tenere sotto controllo il tempo di utilizzo del dispositivo, le foto, l’utilizzo delle app e le conversazioni dei propri figli.

Kaspersky Safe Kids

Kaspersky Safe Kids è una valida opzione per chi si appresta a questo tipo di strumento per la prima volta. Impostare il profilo è davvero semplice. Il servizio presenta tutta una serie di funzioni gratuite con la versione base, tra cui: il controllo dei contenuti della rete bloccando violenza e pornografia, gestire il tempo di attivazione dello schermo e monitorare l’utilizzo delle app.

Con Kaspersky Safe Kids i genitori potranno monitorare i dispositivi dei figli tramite app o attaverso il portale online. È disponibile anche una versione premium del servizio, che prevede il “potenziamento” delle funzioni menzionate, oltre che l’accesso a delle altre. Dietro il pagamento di una quota è possibile, inoltre, usufruire dell’opzione geofencing, impostare limiti di tempo o orari specifici per usare le app o accedere a internet, rilevare l’ubicazione in ogni momento, controllare i social e ricevere avvisi in caso di batteria scarica o accesso a pagine web pericolose. Per utilizzare Kaspersky Safe Kids Premium con più dispositivi, si avrà bisogno di attivare molteplici abbonamenti. Il servizio consente un prova gratuita una settimana. L’abbonamento annuale ha un costo di 19,99 euro, con una garanzia soddisfatti o rimborsati nell’arco dei primi 30 giorni.

LEGGI ANCHE: Final Fantasy IX diventerà una serie TV animata dedicata ai bambini

Norton Family

Norton Family imposta il suo funzionamento sulla gestione del tempo trascorso dai ragazzi nell’utilizzare lo smartphone. I genitori potranno creare un’impostazione specifica per garantire un uso limitato e sicuro della rete. A parte tenere sotto controllo la quantità di ore passate al telefonino, questa app di controllo parentale consente di usufruire del web in modo sicuro, garantendo il blocco di siti e contenuti indesiderati.

Il servizio consente, inoltre, di visualizzare le ricerche che i figli fanno in rete, per saperne di più sui loro interessi e per proteggerli da ricerche inappropriate. Gli adulti potranno selezionare alcune ore della giornate come arco temporale per l’utilizzo dei vari dispositivi. Durante le ore di studio l’uso dello smartphone può essere limitato solo ad alcuni siti utili alle ricerche scolastiche, eliminando così ogni altra distrazione causata da internet o da altre applicazioni. Il costo di Norton Family è di 39,99 euro all’anno. I genitori potranno gestire le attività dei propri figli utilizzando l’account personale del sito di Norton o tramite le app per dispositivi mobili.

Bark

Se la preoccupazione principale dei genitori è legata alle e-mail, ai social media e agli sms, Bark è l’app di controllo parentale appropriata. Questo servizio è in grado di monitorare (da pc o smartphone) svariate piattaforme (in totale 25), tra cui Facebook, WhatsApp, Snapchat, Gmail, persino Google Docs e di tracciare le conversazioni dei ragazzi che avvengono con i metodi menzionati.  Oltre alla messaggistica, Bark monitora anche i contenuti multimediali che vengono inviati e ricevuti dai dispositivi dei figli.

Con la funzione di rilevamento 24/7, i genitori vengono avvisati in caso di rischio di problematiche legate a segnali di pensieri suicidi o cyberbullismo. Come vengono identificati? Attraverso le ricerche online o le comunicazioni. Bark non ha un limite di dispositivi che possono essere collegati, per cui è ottimo in caso di famiglia numerosa. Quest’app non ha l’italiano tra le lingue a disposizione, nonostante ciò risulta un’opzione molto interessante. Gli utenti hanno una prova gratuita di 7 giorni a disposizione, e un costo mensile 14 dollari (o un miglior prezzo con abbonamento annuale).

LEGGI ANCHE: Il nuovo design dei profili Kids di Netflix

Net Nanny

Net Nanny è un’altra soluzione ideale per famiglie numerose. Con un’unica schermata di monitoraggio, dotata di una interfaccia di semplice utilizzo, è possibile coordinare fino a 20 dispositivi. I genitori potranno utilizzare l’app sullo smartphone o il pannello di controllo effettuando l’accesso al sito. Il controllo potrà agire sui tempi di navigazione in rete, limitando a un tempo stabilito l’uso di internet. Tra le funzioni disponibili c’è il blocco dei contenuti pericolosi per i minori: immagini o video raffiguranti violenza o pornografia. Oltre al blocco immediato, Net Nanny invia una segnalazione immediata al dispositivo dei genitori.

Questa applicazione permette il monitoraggio di YouTube e la possibilità di personalizzare la lista di siti da bloccare. Altra funzione interessante è la Family Overview Map. Si tratta della possibilità di rilevare in tempo reale la posizione dei figli attraverso la tecnologia GPS dei vari smartphone associati. L’installazione è un po’ articolata e il costo è di 39,99 dollari all’anno. Il servizio offre la possibilità di rimborso completo nei primi 14 giorni dalla sottoscrizione del servizio. Anche Net Nanny, seppur disponibile in Italia, non annovera l’italiano tra le lingue a disposizione degli utenti. Resta comunque un’ottima app di controllo parentale degna di nota e di valutazione.