Le 10 migliori app per fare videochiamate di gruppo

Emanuele Cisotti -

Ci sono tanti ottimi strumenti per fare conference call di gruppo di lavoro. Molti di questi sono ottimi strumenti anche per chiamare parenti e amici lontani. Ma ci sono veramente tante app e software che possono permettervi di videochiamare amici e parenti che non potete aver modo di vedere fisicamente. In questa lista analizzeremo le 10 migliori app gratis e programmi (PC o web) per fare videochiamate di gruppo. Non ci limiteremo quindi alle sole app per smartphone, ma valuteremo anche programmi per Windows/macOS o strumenti che funzionano bene anche tramite un semplice browser (come Chrome o Firefox).

Iniziamo questa lista delle 10 migliori app per videochiamate di gruppo gratis. Non è una classifica, ma una lista. Pertanto non è detto che la vostra app non sia proprio in fondo.

Lista migliori app per videochiamate di gruppo:

Aggiornamento26/03/2020

Aggiornato con alcuni chiarimenti e qualche altro consiglio.

Migliori app per fare videochiamate di gruppo

Facetime

Se voi e le persone che volete videochiamare hanno tutte dispositivi Apple la risposta dovreste in teoria già conoscerla. Chiamare fra Macbook, iPhone e iPad è di una semplicità disarmante se sfruttate il tool che Apple preinstalla nei vostri dispositivi. Si chiama FaceTime e raggruppa in automatico tutti i contatti della vostra rubrica che hanno un account Apple registrato. Supporta fino a 32 persone in contemporanea. Se non dovesse funzionare controllate di non averlo disattivato da Impostazioni > FaceTime. Un paio di chicche molto simpatiche: durante una chiamate in FaceTime potrete sostituire il vostro volto con un MeMoji, oppure scattare una foto animata che ritroverete in galleria.

  • Download: preinstallato su iOS/iPadOS/macOS

Duo

L’alternativa più simile a FaceTime che ci sentiamo di consigliare è sicuramente Google Duo. È preinstallata su tutti gli smartphone Android degli ultimi anni, ma finché non viene aperta e configurata non è automaticamente attiva. Ovviamente è disponibile anche per iPhone. È semplicissima e basta toccare sul nome da chiamare per avviare la chiamata. Funziona in modo sorprendente buono, ed è disponibile anche su browser per PC anche se con qualche funzione in meno (per esempio non è possibile fare chiamate di gruppo). È possibile fare videochiamate di gruppo fino a 8 persone, ma non potete aggiungere interlocutori una volta che la chiamata è avviata. Se avete un Pixel potete anche applicare effetti in realtà aumentata, mentre in ogni caso potrete mandare dei videomessaggi buffi che durano 24 ore.

  • Download: Android / iOS / versione web
  • Come avviare la videochiamata: basta aprire l’app e toccare il nome/volto di chi si vuole chiamare.

WhatsApp

Non possiamo non citare poi WhatsApp, l’applicazione che ragionevolmente avete già installato (e utilizzato) nel vostro smartphone. Supporta chiamate fino a 4 persone e in molti casi è l’opzione più semplice per chiamare persone o amici che non hanno voglia o capacità di cambiare programma. Una volta avviata la videochiamata è possibile aggiungere altre persone premendo su un semplice bottone e arrivare quindi fino a 4. Non molto, ma abbastanza per molti. La videochiamata non è disponibile nella versione web dell’app.

  • Download: Android / iOS
  • Come si avvia una chiamata: fate tap sulla prima persona e premete sulla videocamera. Una volta in chiamata potete aggiungere altre presone premendo sul +

Skype

Se pensiamo ad un app per chiamare e videochiamare amici e parenti è possibile che la prima che vi sia venuta in mente sia Skype. Ancor prima che tutti gli altri contendenti nella lista anche solo esistessero Skype permetteva già di fare videochiamate di gruppo. Supporta fino a 50 persone, anche se ne mostra in contemporanea solo 4. All’aumentare del numero dei connessi la qualità soffre un po’ ma indubbiamente è un software potente e sopratutto disponibile per tutte le piattaforme. Per Windows consigliamo di installare la versione standard e non quella integrata con Windows. Una volta creata una chiamata si può anche inviare un link agli amici che non hanno il programma affinché possano connettersi via browser.

Zoom

Un contendente molto “temibile” di Skype e molto utilizzato nel mondo business è sicuramente Zoom. Ma perché citarlo qui? Beh, perché oltre a permettere di connettere fino a 100 persone (wow!) è anche l’unico che permette di affiancare tutte le persone nella stessa schermata, senza mostrare solo 4 persone per volta come fanno Meet o Skype. Questo vale comunque solo per la versione desktop (su mobile ovviamente si vedranno meno riquadri). Anche con Zoom è possibile creare un link da inviare a chi non ha il programma per collegarsi dal web e proprio come Skype e Meet permette di condividere lo schermo. Unico limite della versione gratuita è che le singole chiamate durano al massimo 40 minuti.

Houseparty

Dopo aver parlato di alcuni mostri sacri delle videochiamate di gruppo passiamo a qualcosa di moderno, giovane e fresco. Parliamo di Houseparty: un’app che permette di fare rapide videochiamate con agli amici fino ad un massimo di 8 persone (tutte nella stessa schermata). Sono disponibili dei minigiochi e le videochiamate sono pubbliche (fra i vostri amici). Se non volete che qualcun altro si unisca quindi dovrete necessariamente bloccare la videochiamata con l’apposita voce. Simpatico il fatto che quando le persone in chat sono solo due lo schermo sia diviso perfettamente a metà. Necessita di registrazione.

Hangouts

Proseguiamo con una delle app che vengono solitamente utilizzate in ambito lavorativo (in versione Meet) ma che possono benissimo reggere allo scopo anche in una videochiamata da aperitivo fra amici e parenti. La sua migliore incarnazione è indubbiamente la versione da browser. Hangouts di Google è quindi perfetto per fare videochiamate dal vostro portatile. Nella versione Meet è l’unico altro servizio (oltre Zoom) a supportare fino a 100 persone, anche se verranno mostrare solo le 4 che hanno parlato più di recente. Meet è sicuramente più completa ma permette di essere creato solo da chi possiede un account G Suite. In quella per tutti arriva invece fino a 25. Hangouts è molto comodo perché basta un account Google per creare la videochiamata e poi chiunque potrà accedere dal link che viene generato. Se però cercavate un servizio da smartphone, meglio andare verso un’altra opzione.

Teams

Anche il software di Microsoft, ovvero Microsoft Teams è gettonatissimo. Non è un software nativo per le videochiamate, visto che ha tante altre funzioni integrate, come condivisione file e chat. Non consiglieremo forse di installarlo a tutti i vostri famigliari e parenti perché è un po’ più “ampio” come software, ma se per lavoro o studio lo aveste già installato ricordatevi che niente di vieta di chiamare i vostri colleghi per una birra virtuale anche con questo strumento.

Messenger

Non entreremo troppo nel dettaglio di questo software, ma stiamo ovviamente parlando di Facebook Messenger. Non è il più completo ma ha un vantaggio enorme: avere al suo attivo già probabilmente molti degli amici e dei parenti che vorreste videochiamare.

 Instagram

Chiudiamo con un altro strumento che forse non ricordavate potesse fare videochiamate e che invece avete probabilmente installato all’interno del vostro smartphone. Non è decisamente la nostra prima scelta, ma anche qui il punto a suo favore è che è possibile che la persona che vogliate videochiamare abbia già questo software configurato nello smartphone.

Altre app bonus

In questi giorni abbiamo avuto modo di testare vari sistemi di videochiamata e quindi aggiorniamo l’articolo riportando qualche altra app che potreste voler testare. Fra tutte vale la pena porre l’accento su Jitsi. Si tratta di un progetto basato sullo standard WebRTC e che permette varie funzionalità diverse. A noi interessa quella Meet che permette appunto di fare videochiamate fra gruppi fino a 50 persone e non solo è gratuito ma è anche open source. È disponibile per praticamente qualsiasi piattaforma e permette funzionalità come la condivisione dello schermo o il salvataggio della videoconferenza in un file su Dropbox. Interessante anche la possibilità di avviare uno streaming live su YouTube. È importante ricordarsi però di impostare una password se non si vuole che estranei possano entrare nella vostra videocall.

Altre applicazioni per smartphone che invece permettono di fare videochiamate sono Viber e Signal. Quest’ultima garantisce un’ottima qualità e il massimo della sicurezza ma esula un po’ da questa lista perché permette di fare chiamate di gruppo ma solo 2 persone alla volta. Fra gli outsider segnaliamo anche JustCall che permette chiamate fra dispositivi mobili fino a 16 persone, WeChat fino a 9 persone e Oovoo fino a 12 persone, ma solo su Android.

Qualche consiglio

Qualche consiglio per videochiamare i vostri amici. Sicuramente avere una buona connessione Wi-Fi è la cosa più importante, ma non l’unica. Le videochiamate infatti sono un tipo di traffico dati molto particolare. Non basta infatti che la vostra linea ADLS/fibra sia veloce, ma anche la connessione Wi-Fi con il router deve essere di qualità e senza interruzioni. Pertanto se avete due reti Wi-Fi una a 2,4 e una a 5 GHz, collegatevi alla seconda e ricordatevi in ogni caso di non allontanarvi troppo dal router.

In alternativa non è affatto sciocco disattivare il Wi-Fi per usare i dati. Se la connessione è stabile dovrebbe funzionare tutto bene e probabilmente avrete abbastanza GB per fare le vostre videochiamate senza problemi. Magari testate con una breve videochiamata e controllate quanti dati avete utilizzato.

Infine, so che può essere noioso, ma dotarsi di un paio di cuffie con microfono è la cosa migliore per evitare rumori non desiderati o audio di ritorno. Se non potete usare le cuffie ricordatevi di disattivare il microfono ogni qualvolta non parliate.

Grazie al gruppo Facebook per l’aiuto nello stilare questa lista.

Aggiornamento

Abbiamo parlato della notizia anche nel nostro podcast, SmartWorld News

Ascolta “16/03 – Xbox Series X, WindTre e Google Maps” su Spreaker.

  • Ugo

    segnalo che la versione web di zoom non funziona correttamente con safari.

  • Ciccio87

    Scusate… Ma per Hangouts Meet non serve avere un account G-suite a pagamento?

    • Walter Antolini

      L’articolo è scritto da un cane, Hangouts è parte integrante di gmail e può essere usato sia come utente privato che come azienda. Meet è un’altra cosa più recente, sostanzialmente cambia poco e il numero di partecipanti, con Hangouts max 25, invece con meet 100/150/250 a secondo dell’edizione che hai

      • Bau a te.
        Hai ragione sul fatto che fatto un mix con i due Hangouts. Avendo un account G-Suite ho sempre usato i due servizi senza distinzione facendo confusione.
        Bau di nuovo e una news bomba per i non-cani: le cose si possono far notare anche con educazione 😉

        • Walter Antolini

          È molto educato, altrimenti avrei scritto altro se volevo insultarlo

          • Ah ok, tutto chiaro. Buona vita. Bau

          • Discaz

            Dai è un po’ aggressivo

          • Così però mi hai incuriosito su quale sia il tuo concetto di insulti, confidiamo che tu possa avere uno spunto per esprimerti al meglio in uno dei prossimi articoli.

    • Sì, ho corretto 😉

  • Akira Koga

    Mah whatsapp e duo sono comode ma in pratica non funzionano, grandi difficoltà anche con le telefonate a due con wifi e banda ultralarga quindi consiglierei altro. Ultimo tentativo fatto in data odierna. WhatsApp leggerissimamente meglio ma comunque inutilizzabile seriamente.

    • Frazzngarth

      Duo funziona benissimo e molto meglio di WhatsApp

      • Akira Koga

        Che connessione hai usato tu l’ultima volta?

        • Frazzngarth

          in che senso? dici 4g piuttosto che wifi? a dire il vero non ricordo

    • Io ho usato quasi solo Duo in questi giorni e anche in moto intenso e con persone con ogni tipo di connessione. Non ho avuto problemi. Al massimo l’unica cosa è che a volte se si parla insieme l’audio dall’altra parte viene silenzioso.

      • dongongo

        Anche io con Duo mi trovo molto bene, ma nella versione web, se non sono riuscito a fare chiamate di gruppo. Immagino non sia possibile, giusto?

        • No, purtroppo non è possibile.

  • PaiMei9999

    In questi giorni di emergenza in azienda stiamo usando il servizio Webmeeting integrato nel PBXVoip 3CX…fino a 100 partecipanti, condivisione schermo, applicazione, file, lavagna per scrivere a mano libera.

  • Andrea

    La migliore non è citata: Jitsi.

    • Psyco98

      Spiega, che sono curioso e per le sessioni siamo alla ricerca di qualcosa

      • Gary Bizzotto

        Ms teams o Google classroom però naturalmente le versioni a pagamento che sono le migliori e complete

        • Psyco98

          Teams non supporta account con mail diverse, lo usiamo noi dell’unibo, ma amici esterni non possono unirsi

  • Kyotrix

    Domanda: Esiste una app per lanciare una videochiamata in vivavoce dove il ricevente non deve cliccare nulla per farla partire? Mi spiego, per parlare con mia madre anziana e halzheimer che non sarebbe in grado di rispondere. Mi servirebbe come videocamera+voce, che lei possa vedermi è relativamente importante… Ci sono app per sfruttare cellulari come videocamere, ma molti non funzionano molto bene..

    • Lorenzo

      C’è una funzione su Skype che fa rispondere automaticamente alle chiamate

    • Discaz

      Zoom è molto in voga al momento ma non so se ha la risposta automatica

  • Psyco98

    Piccola nota che è essenziale aggiungere per teams: se più persone hanno la mail diversa non è proprio possibile trovarsi. Noi qua già lo abbiamo per unibo ed è ottimo per altre cose, ma siamo in crisi per le sessioni perché non c’è modo di aggiungere uno con la mail normale di google.
    Mi pare un dettaglio importante da scrivere, se invece è aggirabile, vi prego, ditemi come.

    • Non lo sapevo. Aspetto anche io conferme o smentite allora 🙂

      • Psyco98

        Conferma sono 2 volte che la cosa mi crea problemi, se basta, semmai c’è da vedere se non esista un modo per aggirare questa caratteristica

        • Gary Bizzotto

          Probabilmente la versione premium supporta agli account esterni all’organizzazione

          • Psyco98

            Tutti devono avere premium? Perché io avrei l’account sbloccato con la mail dell’università

      • Christian_Si

        Confermo, alla videochiamata possono partecipare solo persone appartenenti alla stessa organizzazione, non si possono aprire ad esterni

  • Teresa1kiss

    Purtroppo Zoom da cellulare fa vedere su ogni schermata blocchi di soli 4 utenti poi devi fare swipe per gli altri 4 e così via, invece da PC ti fa vedere tutti insieme.

    • Sì, purtroppo su cellulare è difficile far stare più persone e questo vale un po’ per tutti i servizi.

  • Davide De Pieri

    Nessuno che nomina Snapchat

    • Tiwi

      manca anche viber o wechat o line, molto utilizzati all’estero

  • Mauro Tassinari

    Girando su browser è un po’ meno efficiente, sia in termini di uP sia di banda.

  • Tiwi

    utilizzo teams a lavoro, non è male, come pure skype, anche se come funzioni è un po indietro
    male fb e wa, funzionano molto bene duo e facetime invece, non pervenuto invece hangout, un vero peccato, come è un peccato che telegram non abbia ancora rilasciato le video chiamate 🙁

  • Psyco98

    Me lo segno, poi per l’utilizzo dipenderà anche dagli altri, ma pare promettente

  • OWERLOOK

    Scusate ma con Duo via web o applicazione su Win10 come si fa’ la videochiamata di gruppo?

    • Non si può.

      • Luciano Mattiazzi

        Si chiama appunto “DUO”

        • Da mobile si può fino in 8 🙂

  • mariano giusti

    Ciao raga, con whatsapp IOS ( IPhone XS) mi capita spesso che a causa di rumori ambientali o voci vicino a me venga zittito l’audio della persona con cui sto parlando. Come si può risolvere? A volte davvero mi rende impossibile la conversazione. I microfoni non dovrebbero riconoscere e distinguere il rumore?

  • Un appunto: Meet è disponibile anche da Smartphone. Inoltre non tutti posso creare una stanza su Meet, ma solo chi ha un account educational o work.

  • Rino Teta

    Scusatemi..vorrei sapere quale tra queste app ti permette di gestire una chiamata di gruppo? Mi spiego meglio..Sono un docente e sto utilizzando Skype per fare una lezione in Videochiamata. Puntualmente c’è lo stupidino di turno che disattiva il microfono o annulla la chiamata al compagno..creando una notevole confusione..Dovrei gestire io la chiamata..qualche app lo può fare? Oppure Skype ha delle impostazioni particolari che lo permetterebbe? Grazie a chi mi risponderà. Rino.

    • Mi pare che Zoom offra queste funzionalità. Prova ed eventualmente facci sapere 🙂

  • Mariux Revolutions

    Skype: “Per Windows consigliamo di installare la versione standard e non quella integrata con Windows.”

    Warum? 🤔

    • Ci sono arrivati vari feedback di funzionamenti decisamente poco affidabili per la versione integrata nel sistema.

      • Mariux Revolutions

        Ah sì?
        Tipo dati sensibili a rischio per politiche di Microsoft?

        • No no, molto più terra terra: scarsa stabilità del software e problemi a audio e video.

          • Mariux Revolutions

            Aaahh ok, todo claro e grazie Ciso 👍
            Per fortuna, almeno per ora, quelle poche volte che uso l’app, non ho mai riscontrato questi problemi, dunque continuo con quella. Se capiteranno in futuro, ritornerò alla versione .exe