Modalità trasparenza sulle cuffie, come e quando usarla

Ascoltare la musica e restare vigili percependo i rumori dell'ambiente circostante è possibile. Le cuffie di ultima generazione presentano la modalità trasparenza, utile a questo scopo.
Modalità trasparenza sulle cuffie, come e quando usarla
SmartWorld team
SmartWorld team

La modalità trasparenza

Ascoltare la musica è un momento per disconnettere completamente dal mondo che sta intorno. Spesso si fa fatica a trovare un luogo silenzioso dove poter ascoltare le canzoni preferite, un posto in cui i rumori esterni non interferiscano con la qualità del suono e dove si possa, allo stesso tempo, non disturbare chi ci circonda. Altre volte, tuttavia, potremmo aver bisogno di godere della musica che si predilige, ma allo stesso tempo avere coscienza di ciò che accade al nostro fianco. A questo scopo esiste una funzione che può tornare utile: la modalità trasparenza.

Ascoltare musica e mantenere l'attenzione

Molte cuffie di nuova generazione sono dotate di una funzione che si chiama modalità trasparenza, specie su quelle a cancellazione del rumore. Questa modalità è fatta apposta per ascoltare la musica e al tempo stesso mantenere la consapevolezza della realtà circostante. Magari ci si trova in un ambiente in cui è necessario mantenere un minimo di attenzione oppure si preferisce non essere completamente assorbiti da una canzone o da una telefonata in cuffia. Che sia per necessità o per volontà, questa funzione può rivelarsi davvero utile. L'implementazione di questo sistema può variare a seconda della marca delle cuffie, ma il funzionamento resta il medesimo, indipendentemente dal brand.

Le tipologie di cuffie

Le tipologie di cuffie sul mercato sono varie e ben differenti tra loro. La maggior parte di queste sono progettate per isolare dal rumore esterno, ogni modello con un grado differente, migliore o peggiore che sia. Da un lato troviamo i sempre più comuni AirPods, che non entrano nel canale uditivo e sono semplici tra trasportare e utilizzare ovunque. Al polo opposto si collocano le cuffie a cancellazione del rumore, con una struttura che copre quasi tutto l'orecchio e sono pensate e realizzate per creare uno schermo anche fisico dai rumori esterni. Queste ultime sono ideali per concentrarsi su ciò che si ascolta.

Le cuffie a cancellazione del rumore

Questa tipologia, sulla parte esterna della cuffia, è dotata di microfoni che ascoltano i suoni circostanti ed emettono delle onde inverse speciali per ridurre il volume di questi rumori esterni in entrata. Le cuffie a cancellazione del rumore dotate della modalità trasparenza utilizzano quegli stessi microfoni esterni al fine di monitorare i suoni, che vengono successivamente trasferiti attraverso la cuffia, proprio come se si trattasse di qualsiasi altro audio.

L'utilità di questa funzione

La modalità trasparenza è particolarmente utile se ci troviamo per strada in città, dove le fonti di rumore esterno possono essere numerose. Durante una passeggiata magari si ha voglia di ascoltare la musica, ma è necessario restare vigili e attenti a ciò che succede intorno. Il traffico, i passanti o qualunque fattore esterno potrebbe richiedere la nostra attenzione. Le cuffie con la modalità trasparenza consentono di mantenere il livello di attenzione, di consapevolezza ambientale e ascoltare le canzoni preferite al tempo stesso. Rimuovere uno dei due auricolari potrebbe in parte risolvere il problema, è vero, ma non manterrebbe il livello di equilibrio uditivo tra le due orecchie. Una sarebbe concentrata sulla musica, l'altra sull'ambiente circostante. Se il volume della musica è alto potrebbe distrarre e addirittura confondere, impedendo il riconoscimento immediato di un eventuale suono esterno improvviso.

Come funziona sui vari marchi

Le cuffie con la modalità trasparenza sul mercato sono varie. Tra queste troviamo quelle dei marchi Sony, Bose, Apple e Sennheiser. Ogni brand imposta in maniera differente questa modalità. A seconda del modello che si possiede, o si valuta di acquistare, si andrà a regolare questa funzione. Le Sony, ad esempio, con la modalità Quick Attention abbassano il volume della musica e incrementano il suono ambientale semplicemente quando si tocca uno degli auricolari. Gli utenti che regolano le proprie cuffie con l'app troveranno il cursore Ambient Sound Control che consente di regolare il rapporto tra la cancellazione del rumore e la trasparenza. Le Bose, quando viene rimosso un auricolare, quell'altro entra in modalità trasparenza in maniera automatica. In alternativa, è possibile abilitare la funzione in modo manuale, regolando le impostazioni di cancellazione del rumore. Le cuffie AirPods Pro, possono alternare trasparenza, cancellazione del rumore o nessuna alterazione. Le Sennheiser regolano la modalità ascolto trasparente attraverso l'applicazione. L'utente sceglierà se mescolare musica e suoni ambientali circostanti o mettere istantaneamente la musica in pausa.

Commenta