Il nuovo Nest è più economico, ma comunque bello è smart! (foto e video)

Cosimo Alfredo Pina

Uno dei principali fattori negativi del Termostato Nest, è il prezzo. Salvo particolari sconti per portarsi a casa il termostato smart servono almeno 250€. Per venire incontro a chi non è disposto a spendere queste cifre Nest lancia il Thermostat E (Termostato E), una versione più economica ma che non rinuncia a troppo.

Il design circolare resta invariato ma, al posto di metallo e vetro, sono stati impiegati plastica bianca, un pannello frontale traslucido e un display a risoluzione inferiore, 320 x 320 pixel contro i 480 x 480 pixel della prima versione. Nel complesso appare meno vistoso ma comunque gradevole alla vista.

LEGGI ANCHE: Termostato Nest, la nostra recensione

Altra differenza è nell’interfaccia, semplificata al massimo, e la rimozione del sensore di presenza, quello che nella versione liscia accende automaticamente lo schermo (e capisce che qualcuno è in casa) quando passa una persona. Restano invece le altre funzioni smart, come il controllo da remoto con lo smartphone tramite l’app ufficiale, che permette anche di integrare il termostato con la localizzazione, oltre che l’algoritmo che impara le abitudini dell’utente.

Ridotta anche la compatibilità; se per il primo Nest viene dichiarata con il 95% degli impianti, il Termostato E copre l’85%. Le differenze ci sono ma Nest garantisce un risparmio in bolletta tra il 12 ed il 15%, inoltre la nuova variante costa meno. Il Nest Termostato E costa 169$, negli USA dove è disponibile da oggi. Peccato che per ora non ci sono notizie dell’arrivo in Italia.

Immagini Nest Termostato E

Via: The Verge