Netflix apre a tutti il suo programma di segnalazione bug, in palio premi fino a 15.000$

Roberto Artigiani

Netflix ha raggiunto l’incredibile cifra di 117 milioni di utenti in tutto il mondo con numeri da capogiro in termini di ore trasmesse e connessioni da vari dispositivi. Come Facebook e altre società, Netflix ha un suo programma di bug bounty, ossia segnalazione di bug. Attive fino dal 2013, le operazioni sono avvenute finora in forma privata, ma da oggi sono aperte a tutti.

Chiunque può scovare una criticità e informare l’azienda ricevendo una ricompensa che va da 100$ a 15.000$ in base alla gravità del problema. Grazie a una struttura snella e che lascia una certa libertà a ingegneri e responsabili della sicurezza informatica, i tempi di risposta a seguito di una segnalazione sono piuttosto rapidi: 2,7 giorni in media e comunque garantiti entro una settimana. Chi dovesse rivelare vulnerabilità importanti verrà inserito anche nella Hall of Fame di Netflix.

LEGGI ANCHE: Ora anche Netflix ha un font tutto suo

Nel corso degli ultimi 5 anni circa 700 “ricercatori di bug”, contattati privatamente dalla società, hanno individuato 190 criticità di varia natura, prontamente risolte. Il programma di bug bounty nel tempo ha allargato gradualmente i propri obiettivi, per consultarli in dettaglio potete visitare l’apposita pagina su Bugcrowd.

Fonte: Netflix