Netgear amplia la gamma di dispositivi Orbi: WiFi Mesh, ma con un occhio al prezzo

Netgear amplia la gamma di dispositivi Orbi: WiFi Mesh, ma con un occhio al prezzo
Leonardo Banchi
Leonardo Banchi

Riuscire a coprire tutta la propria casa con un'unica rete WiFi è ormai diventata una necessità irrinunciabile per molti, e questo ha fatto la fortuna di soluzioni come Google WiFi e Netgear Orbi, che sfruttando vari dispositivi capaci di creare una rete mesh riescono a coprire aree ampie e divise da pareti.

Il tallone d'Achille che ha frenato gli utenti dall'acquisto in massa di questi set, però, è probabilmente l'elevato prezzo: la soluzione di Netgear, ad esempio, richiede un investimento di circa 459 €, ma l'azienda americana ha appena ampliato la propria gamma di dispositivi aggiungendo alcuni dispositivi dal prezzo leggermente più accessibile.

I nuovi prodotti della gamma sono RBK40 ed RBK30 (i due elementi originali hanno nome RBK50), e promettono ottime prestazioni come il fratello maggiore, seppur con qualche compromesso.

Acquistando il kit RBK40 dovrete infatti rinunciare alla rete AC3000 in favore di una AC2400, mantenendo però inalterata l'ampiezza della copertura e la configurazione a tre bande (una delle quali utilizzata per la comunicazione fra i due elementi, per non interferire con le due frequenze della rete WiFi). Il risparmio, per quanto sensibile, non lo rende comunque un prodotto di fascia bassa, perché per portarlo a casa saranno necessari 350 $.

Il kit RBK30, invece, fa scendere il prezzo fino a 300$, ma rinuncia alla seconda "torretta" in favore di un ripetitore da montare ad una presa elettrica. Anche in questo caso si avrà a disposizione una rete AC2400, ma stavolta viene intaccata anche la copertura:vengono dichiarati infatti 325 metri quadrati invece dei 371 promessi dal kit originale.

I vari dispositivi potranno comunque essere acquistati anche separatamente, per ampliare la copertura della propria rete: il ripetitore da muro costerà 150 $, mentre le torrette arriveranno a costare rispettivamente 200 e 250 $.

Via: Engadget
Mostra i commenti