Nina ID 2.0: l’assistente virtuale che riconosce il cliente con voce e selfie

Cosimo Alfredo Pina

Nina ID è la soluzione di Nuance dedicata alle aziende che cercano un modo efficace e semplice di integrare un assistente virtuale nel proprio parco servizi. La nuova versione Nina ID 2.0 introduce importanti novità, legate al riconoscimento biometrico del cliente.

Con questo prodotto le aziende potranno così offrire un mezzo di interazione avanzato e sicuro. Nina ID 2.0 è infatti capace di riconoscere l’identità di una persona dal timbro di voce oppure con una foto, un selfie. Perfetto per bot e servizi personalizzati in base al cliente.

LEGGI ANCHE: Google vuole farvi dialogare con Home come in una normale conversazione

L’assistente vocale di Nuance è impiegato già da nomi importanti “come Dom from Domino’s, INGE di ING NL, Jess di JetStar, e la nuova Web virtual assistant di USAA”. Con la nuova versione l’azienda punta a cavalcare il settore ancora emergente dei bot che sempre più in futuro saranno il modo più smart di interagire con i fornitori di prodotti e servizi.


Nuance annuncia Nina ID 2.0: Nina diventa il primo assistente virtuale con sistema di sicurezza biometrico multi-factor integrato

Nina ID 2.0 di Nuance consente di identificare i clienti grazie al timbro della loro voce o con un selfie

MILANO – 14 dicembre 2016 – Nuance Communications, Inc., principale fornitore di soluzioni vocali e di imaging, ha annunciato oggi Nina ID 2.0, che aggiunge l’autenticazione multi-factor integrata all’assistente virtuale Nina per il servizio clienti. Lanciato nel 2012, Nina ID è stato il primo assistente virtuale per il servizio clienti mobile con biometria vocale integrata ed è stato rapidamente ampliato per supportare il servizio virtuale di assistenza su siti web, all’interno di applicazioni di messaggistica e anche via SMS. Aziende globali di tutto il mondo hanno implementato assistenti virtuali supportati dalla piattaforma Nina, tra cui Dom from Domino’s, INGE from ING NL, Jess from JetStar, e la nuova Web virtual assistant for USAA.

Oggi con Nina ID 2.0 le aziende possono aggiungere alle loro applicazioni mobile un livello di sicurezza senza eguali, consentendo ai propri clienti di essere autenticati automaticamente pronunciando una semplice passphrase vocale o scattandosi un selfie. Inoltre, Nina utilizza la biometria vocale supportata dall’intelligenza artificiale e il riconoscimento del volto per verificare l’identità dell’utente dal timbro della sua voce e/o dal suo viso. Ciò offre notevoli benefici in termini di sicurezza, oltre a garantire un sistema di autenticazione più agevole e a consentire una maggiore personalizzazione dell’esperienza dell’utente da parte della app.

“Oggi i consumatori devono essere in grado di raggiungere e interagire con i brand rapidamente e facilmente – ovunque si trovino – anche da un dispositivo mobile”, ha dichiarato Robert Weideman, General Manager and Executive Vice President di Nuance Enterprise Division. “Nina ID fornisce al mondo dell’assistenza virtuale la stessa comprovata tecnologia biometrica di Nuance utilizzata da milioni di consumatori attraverso organizzazioni leader come Barclays, ING Netherlands, Tangerine Bank, Tatra Banka, Turkcell, Santander Mexico e Vodacom in Sud Africa.”