La nuova Chromecast ‘base’ non farà molto di più di quella che già avete, ma quanto basta per desiderarla

Edoardo Carlo Ceretti Potrebbe essere in arrivo un nuovo modello con una ricezione Wi-Fi migliorata e il supporto a dispositivi Bluetooth.

I dispositivi Google Chromecast sono fra i meglio riusciti tra quelli partoriti dalla fucina di Mountain View. Semplicità, estrema funzionalità e prezzi più che ragionevoli hanno sancito il successo dei piccoli dongle che trasformano una TV tradizionale, in una vera e propria smart TV. Da tre anni però Big G non rinnova il suo modello entry level e ormai i tempi sembrano maturi per un nuovo passo in avanti.

Già nel recente passato si era vociferato del lancio di una Chromecast avanzata, dotata di Android TV, pista poi raffreddata dalla notizia dell’esistenza di una semplice revisione della solita Chromecast 2015. Per quanto per la prima voce di corridoio le speranze non sono ancora del tutto sopite, ecco spuntare dall’FCC la prova che qualcosa in Google stia bollendo in pentola.

LEGGI ANCHE: Mercato degli speaker smart in forte crescita

Big G ha infatti presentato, all’ente di certificazione, la documentazione circa nuovo modello conosciuto con il nome in codice NC2-6A5B, che dalla breve descrizione risulta chiaro si tratti di un dispositivo della serie Chromecast. Le novità non sono così clamorose rispetto al passato, ma si parla comunque di un miglioramento dell’antenna Wi-Fi (da 2,1 a 4 dBi) e soprattutto del supporto al Bluetooth.

Il funzionamento del dispositivo sarebbe dunque lo stesso a cui siamo da anni abituati, ma la sua ricezione Wi-Fi sarebbe decisamente migliore, oltre ad essere più versatile grazie al possibile supporto di periferiche Bluetooth quali altoparlanti e altri accessori audio e non solo. Al momento non sono noti ulteriori dettaglio, ma il prossimo lancio degli smartphone Pixel 3 potrebbe essere arricchito anche da un’ulteriore chicca proveniente dal mondo Chromecast.

Via: LiliputingFonte: FCC