NVIDIA ci prova ancora: le RTX 3060 avranno un limitatore di performance contro il mining

Vito Laminafra -

La carenza di semiconduttori, unita alla rinnovata passione nel mining di criptovalute, ha reso praticamente introvabile qualsiasi modello di scheda video. NVIDIA sta cercando di limitare le performance delle sue RTX 3060 per quanto riguarda il mining di Ethereum, ancora una volta.

LEGGI ANCHE: Il Marketplace di Facebook raggiunge un miliardo di utenti

Infatti, nel mese di febbraio, l’azienda americana ha rilasciato i primi driver che andavano a limitare l’utilizzo della scheda grafica di oltre il 50% nelle operazioni di mining, rendendo di fatto impossibile utilizzare le RTX 3060 per questo scopo. Purtroppo, con una versione beta dei driver, queste limitazioni sono scomparse del tutto e, nonostante si fosse trattato di un errore, la versione senza limitazioni ha continuato a circolare tra i minatori di Ethereum.

Con la versione 466.27 dei driver GeForce, il limitatore di performance sarà nuovamente attivo e sarà obbligatoriamente attivo su tutte le RTX 3060 a partire da maggio. L’azienda inoltre ha dichiarato di voler aggiungere ulteriori limitatori anche su altri modelli, ma al momento non ci sono altre notizie a riguardo.

Via: The Verge