L’aggiornamento per Oculus Rift arriva in beta pubblica, con esecuzione di app Windows e altre novità

Leonardo Banchi

L’aggiornamento Rift Core 2.0 per Oculus Rift, annunciato durante la conferenza Oculus Connect 4 che si è svolta a Settembre, è finalmente disponibile sotto forma di beta. L’update è pronto ad offrire agli utenti varie novità, come una nuova interfaccia nota con il nome di Dash, uno spazio personalizzabile chiamato Home, e soprattutto la funzione Oculus Desktop, tramite la quale sarà possibile accedere ai normali software Windows tramite la realtà virtuale di Oculus.

La nuova Oculus Home, oltre ad offrire come in precedenza la possibilità di lanciare applicazioni VR, potrà essere personalizzata per ospitare vari oggetti virtuali allo spazio. Centinaia di questi sono già disponibili, ma non tutti accessibili fin da subito: alcuni dovranno infatti essere sbloccati guadagnando achievements nei giochi, collegandosi ogni settimana al sistema o con altre sfide dello stesso genere.

LEGGI ANCHE: Anche Facebook punterà sulla realtà aumentata: ecco un brevetto che lo dimostra

Da questa nuova interfaccia sarà possibile, come abbiamo già detto, anche aprire i normali software Windows. Ovviamente questi verranno mostrati semplicemente come finestre piatte all’interno dell’ambiente, ma si tratta comunque di una opzione interessante per chi vuole lavorare con programmi tradizionali senza abbandonare l’ambiente di realtà virtuale.

Dato che si tratta soltanto di una beta non sorprende la promessa di Oculus, che ha già annunciato l’espansione delle opzioni per il futuro, come l’aggiunta di oggetti personalizzati o la possibilità di interagire con altri utenti nella realtà virtuale in tempo reale (per adesso è possibile soltanto visitare le loro Home).

Via: TheVergeFonte: Oculus