Il gigantesco BOOX Max3 arriva in Italia: chi vuole un quaderno digitale da 13″?

Giuseppe Tripodi

Chi si ricorda di Onyx BOOX? Si tratta di una società cinese che produce tablet e-ink che possiamo considerare dei “quaderni digitali”: dispositivi con display molto generosi e dotati di sylus Wacom con cui prendere appunti o disegnare. Circa un anno fa avevo recensito il loro Onyx Boox Note, ma adesso è disponibile anche in Italia l’ultimo modello dell’azienda, chiamato BOOX Max3.

Si tratta di un gigantesco tablet con display e-ink 13,3″: un tipo di prodotto che decisamente non siamo abituati a vedere in giro e che si presta particolarmente bene per studiare su libri digitali (anche in PDF) grazie alla possibilità di aggiungere con la penna, ma anche per disegnare o prendere appunti.

BOOX Max3 vs Kindle Oasis 2019

Sotto la scocca troviamo un processore Qualcomm octa-core da 2GHz (purtroppo non conosciamo il modello rpeciso), 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, espandibili fino a 512 GB tramite microSD.  La batteria è da 4.300 mAh e supporta la ricarica rapida: con QuickCharge 3.0, la ricarcia completa di Max3 impiega solo 2 ore.

Sul fondo troviamo una porta USB-C che supporta lo standard OTG: è quindi possibile collegare dongle di ogni tipo per collegare schede SD, pennette USB, mouse o tastiere esterne, sempre tenendo presente i “limiti” della tecnologia e-ink.

E vicino la porta USB-C troviamo anche un connettore microHDMI: questo Max3 infatti è pensato per essere utilizzato anche come monitor esterno. Nonostante i tempi di refresh più lenti dei display e-ink, si tratta di una scelta interessante per chi passa molte ore del giorno scrivendo davanti ad un monitr, che si tratti di giornalisti o programmatori. In ogni caso, per migliorare l’esperienza utente quando lo si utilizza come monitor esterno, sono state implementate 4 modalità di refresh del display.

Non mancano tante interessanti funzioni software, come la possibilità di riconoscere la scrittura per digitalizzare gli appunti (nutriamo qualche dubbio sul suo funzionamento in italiano, ma vedremo), la possibilità di utilizzare diversi templare come “pagina” (ad esempio righe, quadretti, ma anche pentagramma o un pattern in stile foglio millimetrato) e la modalità per affiancare un ebook ad una pagina in cui prendere appunti, che avevo molto apprezzato in passato.

Dulcis in fundo, il sistema operativo è basato su Android 9 ed è presente anche un lettore di impronte digitali.

Durante IFA ho avuto modo di provare un po’ questo dispositivo (come potete vedere dal video in fondo): sono rimasto stuouti dall’aspetto estetico, che risulta molto più curato e rifinito rispetto al modello che provai due anni fa. Adesso il display è a filo con la scocca e, in generale, il design è decisamente più gradevole.

Adesso Onyx BOOX Max3 è disponibile su Amazon Italia, ad un prezzo non proprio economico: 860€. Se volete farvi un’idea del dispositivo, date un’occhiata alle foto e al video qui sotto.

 

Video anteprima BOOX Max3

Foto