Presentato lo standard SD Express: anche le schede SD supporteranno la velocità del PCIe NVMe (foto)

Vincenzo Ronca

La SD Association ha da poco annunciato un nuovo standard dedicato ai supporti di memoria SD, il quale formalizza ed integra la velocità del protocollo di trasferimento dati PCIe NVMe.

Il nuovo protocollo SD Express sarà supportato grazie all’implementazione di una seconda fila di pin sulle schede SD, già esistenti in commercio sui supporti UHS-II e UHS-III, i quali gestiscono fino a 312 MB /s sulla prima fila di pin e fino a 624 MB /s sulla seconda. Il nuovo standard appena presentato supporterà una velocità di trasferimento dati fino a 985 MB/s. Per avere una panoramica chiara della situazione e capire dove si colloca il nuovo standard in termini di prestazioni, osservate la prima immagine in galleria.

LEGGI ANCHE: Acer Swift 5, la recensione

Le nuove schede di memoria SD Express si presterebbero molto bene ad essere usate nelle situazioni in cui si elaborano file complessi, come immagini RAW, video in slow motion o in realtà aumentata e virtuale. Inoltre, il nuovo standard è retro-compatibile, per cui sarà possibile usare le schede SD Express anche mediante dispositivi che supportano soltanto il protocollo UHS-I (seconda immagine in galleria).

Nella terza immagine riportata in galleria avete un esempio del logo di riconoscimento del nuovo standard, il quale integrerà la sigla “EX I“, per essere distinto dalle memorie SD di precedente generazione.

Via: GSMArena
  • Karellen

    Vista la velocità sarebbe una figata incredibile poter usare questo tipo di memorie come memoria di sistema di uno smartphone: sarebbe sempre possibile recuperare i dati in caso di rottura del telefono, fare backup completi (e rapidamente), ed aumentare la memoria nel caso servisse (no, aggiungere una seconda memoria non è la stessa cosa se si hanno tente app).