Problemi SPID: Poste e altri provider non reggono per il Bonus Mobilità

Giuseppe Tripodi -

A partire da oggi alle 9:00, dall’apposito sito del Ministero dell’Ambiente è possibile richiedere il Bonus Mobilità 2020, almeno in teoria: in pratica, invece, sono moltissimi gli utenti che non stanno riuscendo ad ottenere l’agognato bonus, principalmente a causa dei problemi con SPID. Infatti, mentre il sito del Ministero sembra stia funzionando relativamente bene, con un sistema di coda lento e improbabile ma tutto sommato stabile, al contrario i provider di identità digitale arrancano a dir poco: stando alle segnalazioni online, il principale interessato è il sistema SPID di Poste Italiane, che da stamattina risulta quasi sempre irraggiungibile.

LEGGI ANCHE: Bonus Mobilità su Amazon: rimborso del 60% per bici e monopattini elettrici

Lo screenshot allegato nel tweet qui sotto, raccoglie solo alcuni degli innumerevoli commenti sulla pagina Facebook di Poste Italiane: gli utenti lamentano un disservizio continuo, che impedisce loro di eseguire il login per ottenere il bonus. La situazione non è diversa su Reddit o su Twitter: le segnalazioni sono tantissime, il problema è estremamente diffuso e non ancora risolto. Dall’app PosteID è impossibile eseguire l’accesso e, anche le rare volte in cui si riesce ad effettuare il login, è comunque impossibile autorizzare la sessione.

Ma il problema non riguarda solo Poste: anche altri provider di SPID risultano attualmente offline. In particolare, sono numerose le lamentele per Sielte, ma si registrano sporadici disservizi anche con Aruba, InfoCert e altri provider di SPID.

Secondo quanto riferito da diversi giornali, il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa avrebbe già contattato gli amministratori di Sogei e Poste Italiane per cercare di venire a capo del problema. Lo stesso Ministro assicura che tutti coloro che hanno diritto al rimborso riusciranno a riceverlo, anche se al momento i problemi di autenticazione con SPID sono ancora moltissimi.

  • Ma dove hanno studiato i tecnici che hanno proposto lo SPID come unico accesso ai servizi della PA? A Paperopoli? E quelli che hanno dichiarato fattibili i Click day? Ggli incapaci non dovrebbero gestire i siti della PA. E I politici dimostrano di essere veramente stupidi nel non prevedere disserervizi nei click day e a far perdere numerose ore di lavoro a milioni di cittadini con sistemi che non stanno in piedi.

    • Valerio Detto Magi Zaglio

      Gli incapaci gestiscono siti delle PA perchè in un’azienda privata non laverebbero neanche i cessi con tutto il rispetto per chi fa questo lavoro

    • Non credo che questa sia una decisione dei tecnici. Queste non possono che essere decisioni prese dall’alto. Vogliono spingere sullo SPID e quale occasione migliore come questa. Ovviamente, un disastro totale.

    • Mario Giammarco

      Purtroppo c’è una gigantesca faciloneria in giro. Chi sta al comando vede, che so, l’autenticazione di Google con OAuth, e pensa “beh cosa vuoi che ci voglia a farla, è una cazzata” e propone lo SPID. Purtroppo fare un sistema scalabile è tutt’altro che semplice, ci vuole un team affiatato di tecnici competenti scelti in base al merito e senza pressioni o decisioni imposte dall’alto o dall’esterno. Quando non è così i risultati si vedono….

      • paki lodi

        Ma infatti questa non è autenticazione con OAUTH. Questa è una SAML contattata attraverso Servizi SOAP. Ora tu immagina gestire 600000+ sessioni lato server. Architettura recente insomma. E soprattutto difficilmente scalabile……esistono Docker e orchestratori vari ( kubernetes, openshift) apposta. Lo SPID è una grande cosa, ma deve essere supportata architetturalmente. Non messa così alla c…..o di cane.

        • Mario Giammarco

          Oppure se usi SAML devi aspettarti che non puoi usare un server SAML esistente ma ne devi scrivere tu uno da zero scalabile e quindi “Oddio Oddio” come fa Crozza quando imita Forchielli

  • Danilo Molteni

    Le Poste Italiane hanno dato il loro meglio con Poste ID.
    No comment.
    Una giornata da dimenticare

  • majowski86

    Ho fatto la “fila” tre volte, l’ultima delle quali con 617.000 persone davanti e dopo ore di attesa il provider spid delle poste ogni volta risdponde con “QRCode non valido”, “Credenziali errate” (anche se sono corrette ed erano funzionati fino a ieri) e ogni tanto con un bel “Gateway Timeout”

    Complimenti alle Poste per la qualità del servizio…

  • Riccardo Vagni

    In altri paesi una classaction li avrebbe fatti fallire in Italia continueranno a operare male come fanno da sempre. Azienda più inefficiente io non la conosco

  • Massimo Pacifici

    Ho fatto 200 tentativi..non per modo di dire…200.
    Nulla.
    Provider inutile.
    Abbiamo bisogno di Poste efficienti.
    Mai avute.
    Pensassero a fare ” le Poste”..non il provider ID .né la compagnia telefonica..tra le più scarse al mondo..né la banca.
    Vergognatevi.

  • solurimbr

    I click day non hanno senso di esistere.
    Se proprio vuoi fare un bonus lo fai intelligente, cioe’ gia’ pronto e non annunciato mesi prima, e di consistenza adeguata.

  • simone

    affittare server più potenti costa troppo?

    • Mario Giammarco

      La cosa veramente incredibile è, almeno nel caso dell’inps di qualche tempo fa per i 600 euro, è che avevano pure i server potenti!!!

  • Franco Favretti

    È penoso a dir poco il sistema spid di poste italiane… tanti tentativi (quasi una cinquantina) per poi tornare sulla pagina del buono mobilità e trovarsi in coda a 525.402 persone…sono le 18.15 e l’app posteid non funziona!!!

  • Tiwi

    insomma, la solita

  • Alfonso D’Antonio

    E’ sbagliato il sistema, non si doveva arrivare ad un click day, quest’arrembaggio (giusto) ha intasato tutti i siti, c’era da aspettarselo….

  • Ilaria Megli

    E’ da stamani mattina che ci provo…. inaccettabile questo, dovrebbero rimborsarci anche il tempo perso !!!!

  • Roby Brown

    All’università insegnano che prima di mettere online un sistema informatico si fanno dei test di carico e si dimensiona il sistema. Ma all’università nei libri ci sono aziende che funzionano o che vogliono funzionare. Era davvero solo una questione di risorse e di un minimo di lungimiranza, lo sapevano anche i tavoli che ci sarebbe stato un click day. E invece ce la siamo presa tutti in quel posto. Complimenti alle Poste… subito tutti a studiare come stipulare la messa in mora, come suggerisce Aduc

    • Mario Giammarco

      Nelle aziende italiane ti insegnano che se sei laureato sei solo un vanesio strafottente perché è ovvio che conta molto di più l’esperienza “sul campo”. Beh oggi hanno fatto esperienza su come NON si fanno le cose. Peccato che anche la prox volta sarà uguale…

  • TheJedi

    Due volte, non una non sono riuscito con lo SPID Poste a loggarmi, la prima volta ero in coda 276mila e 200 circa, la seconda volta 696mila. Poste si confermano una cosa indecente, maledetto io che ho voluto fare lo SPID con loro per potermi identificare con la CIE.

  • Paolo Segato

    Vergognoso lo SPID delle poste. Dalle 9 di stamane in coda per poi arrivare all’autenticazione e restare bloccati più volte a ripetizione. Indecente in un paese civile…. e lo sapevano da mesi. Dobbiamo fargliela pagare a questi incompetenti !!!

  • Juan Odierno

    davvero uno schifo. poste italiane qualora non riuscissimo ad ottenerlo dovrebbe ripagarcelo lei. Una delle peggiori società che abbiamo in Italia. Già per farlo con loro lo spid era quasi una missione. Ma anche il governo poteva fare l invio tramite email delle ricevuto di pagamento e iban con semmai la PEC…e basta . non siamo in grado di gestire certe cose guarda il sito dell’ Inps o dell’ ama

    • Maria Cristina Landri

      Era meglio che questo bonus lo davano ai commercianti, in modo che compravamo già scontato

  • Andrea Sassi

    poste italiane prendono aggro, ci pensa Leroy Jenkins a voi! Se l’obbiettivo era far incazzare le masse, ci siete riusciti… sento le voci e vedo le fiaccole sotto casa, sto provando a trattenerli, qualcuno è andato a prendere il forcone, altri hanno attrezzi rudimentali trovati qua e la. Urlano “fuoco alle poste” o “assaltiamo l’ufficio”. Risolvete in fretta, non riuscirò a tenerli a bada a lungo.

  • Max

    Il fatto che con questo SPID non si può neppure accedere al proprio Fascicolo Sanitario Elettronico.. proprio un brutto guaio..

  • Maria Cristina Landri

    Non riesco proprio ad autenticarmi con l’app di spidid e non so come fare, se ci riesco ad inserire il codice mandato via sms, poi mi dice sessione scaduta, sono 2 giorni che ci provo e non è giusto, noi che abbiamo acquistato prima la bicicletta non abbiamo diritto al bonus. Io ho comprato una bici ad agosto 2020 e attendo 3 mesi di essere rimborsata e a causa di un disservizio delle poste non posso avere il bonus, fate qualcosa,

  • Teatro Manodopera

    anche io non riesco ad autenticarmi…. entro col mio spid e quando mi chiede il consenso a scaricare i miei dati compare la scritta “problema di recupero dati, contattare l’amministratore di sistema”…. che sarebbe Poste Italiane??

  • enzo Ternavasio

    SPID con poste italiane impossibile.
    Stufo di perdere tempo.
    poste italiane ridicole.