Prodotti Smart per casa sempre più richiesti nel 2019: non solo speaker smart, e ci sarà spazio anche per Apple

Lorenzo Delli -

IDC, società specializzata tra le altre cose in ricerche di mercato e di consulenza per l’innovazione digitale, ha pubblicato le previsioni per il 2019 per quella parte di mercato che riguarda tutti i dispositivi smart dedicati alla casa. Si parla quindi non solo di speaker smart, ma anche di tutti quei dispositivi per monitorare la sicurezza delle abitazioni (sensori di fumo, telecamere di sorveglianza), per la gestione della temperatura, lampade smart e simili.

Proprio il settore della sicurezza dominerà letteralmente il 2019 con 140,3 milioni di dispositivi spediti. Seguiranno il settore delle luci smart con 56,9 milioni di unità spedite e quello degli smart speaker (Google Home, Amazon Alexa e simili) con 144,3 milioni. Pensate che questi ultimi nel 2018 hanno raggiunto quota 78 milioni: di fatto IDC prevede un raddoppio.

LEGGI ANCHE: Google svela per errore Nest Hub Max, nuovo smart display da 10″ con telecamera Nest

Ovviamente per quanto riguarda gli speaker dotati di assistente vocale Google e Amazon hanno spopolato nel 2018 e sono destinati a spopolare anche nel 2019. E a quanto pare quest’anno ci sarà spazio anche per Apple. Homepod non ha certo spopolato (complice anche il prezzo?), ma la diffusione di dispositivi con sistema iOS e MacOS dovrebbe spingere le società a realizzare ancora più accessori compatibili con HomeKit, rendendolo a tutti gli effetti un ecosistema appetibile anche per quegli utenti che al momento sfruttano Amazon Alexa e Google Assistant.

Fonte: 9to5Mac