Project Loon non è morto. Primi palloni aerostatici in Kenya, per una rete accessibile a tutti

Enrico Paccusse -

Loon è la nuova società (ex Project Loon) facente capo ad Alphabet che ha come obiettivo quello di portare internet su larga scala, soprattutto nelle zone rurali dove solitamente manca, grazie all’utilizzo di palloni aerostatici che si sollevano fino alla stratosfera e disperdono il loro segnale su un’ampia area territoriale.

Per quanto si proceda lentamente (se ne parlava già nel 2014) i progressi ci sono stati, ed è notizia di oggi che verranno lanciati i primi palloni di questo genere in Kenya, per portare la connettività anche nelle zone disagiate del paese. Per fare ciò, la società ha stretto una partnership con Telkom Kenya, terzo operatore del paese, per consentire agli abitanti delle zone più impervie di compare servizi 4G a prezzo di mercato.

LEGGI ANCHE: E se tra 5 anni non ci fossero più smartphone? Samsung si dice pronta

Già in passato, Loon aveva concesso i suoi palloni ad operatori in Perù e in Porto Rico per soppiantare le torri distrutte da disastri naturali. L’obiettivo è nobile e non sono Alphabet sta lavorando su questa possibilità: SpaceX, Airbus e Facebook a loro modo stanno remando dalla stessa parte. Un’internet davvero globale è il primo passo per una società più equa.

Via: Corrierecomunicazioni