Il nuovo prototipo di Intel suggerisce un futuro fatto di notebook dual screen (foto e video)

Enrico Paccusse - Il nome in codice è Honeycomb Glacier, ed è il nuovo concetto che Intel ha del portatile gaming

Prendete il concetto degli ZenBook Duo, i nuovi portatili con doppio schermo presentati da ASUS, ed alzatelo all’ennesima potenza: avrete il nuovo prototipo di Intel, appena rivelato da The Verge per il pubblico dei videogiocatori.

Uno schermo principale da 15,6″, accompagnato da uno schermo secondario da 12,3″ che occupa metà dello spazio preposto per la tastiera (nella concezione classica di un notebook). Ma la novità non è tanto questa, quanto il sistema di cerniere che permette di posizionare i due schermi a qualsiasi inclinazione desiderata, senza dover ricorrere a particolari strutture di supporto.

LEGGI ANCHE: Ecco i processori di Intel di 10a generazione

Proprio grazie alla doppia cerniera, presente anche tra la tastiera e lo schermo secondario, questo può effettivamente sollevarsi dalla base e regalare un’esperienza decisamente più immersiva per il giocatore, consentendo di piazzare nello schermo secondario eventuali attività secondarie (pensiamo a Twitch o Discord, o maggiori dettagli per il gioco) e di lasciare la sua visuale principale priva di distrazioni.

Il tutto è maggiormente reso possibile dall’integrazione con una fotocamera per il tracciamento degli occhi di Tobii, nuova frontiera per gli appassionati di e-sports perché permette di capire, ad esempio, dove il giocatore sta guardando nello schermo durante le partite e di modificare l’interfaccia sulla base del suo focus.

LEGGI ANCHE: Amazon Echo Dot a metà prezzo!

E non badate tanto all’estetica del prodotto che, per quanto apprezzabile e innovativa, è realizzata con prodotti di scarto da Intel, tanto che lo schermo secondario è in realtà un prodotto destinato al settore automotive. Ciò che conta è che la direzione intrapresa con sempre più forza è quella di sfruttare parte dello spazio destinato alla tastiera per offrire nuove esperienze di utilizzo (la touch bar di Apple ne è un altro esempio).

Vedremo un dispositivo del genere al di fuori dei laboratori? Intel pare ottimista, e ha confermato al giornalista di The Verge che non vedeva da molto tempo così tanto interesse per un prototipo. Nel frattempo, godetevi le immagini e una video anteprima.