Questo prototipo di robot vi darà una mano, anzi due, letteralmente (video)

Roberto Artigiani

Una delle branche in cui si sta specializzando la robotica riguarda il supporto fisico all’uomo. Si tratta di strumenti che permettono di ampliare le possibilità del corpo umano o pensate per aiutare persone con disabilità e limitazioni. L’Università di Tokio in collaborazione con quella di Keio ha annunciato oggi di aver realizzato un prototipo di robot “indossabile” e telecomandato.

È una specie di zaino dotato di due braccia e una testa che può essere controllato da un umano usando un visore per la Realtà Virtuale o un joystick. Fusion, così è stato battezzato, può avere diverse funzioni: supportare la presenza di chi si trova fisicamente lontano, sostenere il movimento di chi lo porta o interagire con l’utente. In questo ultimo caso di tratta letteralmente di avere un altro paio di mani a disposizione.

LEGGI ANCHE: Lo smartphone indossabile di Nubia

I possibili usi sono molteplici e passano dalla riabilitazione e dall’aiuto a persone con difficoltà motorie alla formazione di nuovo personale in mansioni manuali particolarmente delicate (pensiamo ai tirocinanti chirurghi). Per ora è solo un prototipo e ci sono diversi aspetti su cui bisogna ancora lavorare, non ultimo il fatto che bisogna abituarsi ad avere un “gufo” dietro le spalle. Ma la prospettiva di moltiplicare il numero di braccia a disposizione è sicuramente affascinante.

Via: The Verge