Quante novità in arrivo per Meet! Inclusività e usabilità saranno i punti forti (video)

Guido Zipo Nell'ultimo anno, le videoconferenze sono diventate essenziali per insegnare, imparare e rimanere connessi. Oggi, Google annuncia nuove caratteristiche di Meet per continuare a sostenere le esigenze in evoluzione delle comunità scolastiche

Più controllo per gli insegnanti e gli organizzatori

  • Ogni insegnante e co-insegnante in una classe Classroom sarà un host di riunione in Meet per impostazione predefinita, in modo che più insegnanti possano condividere il carico della gestione di una classe.
  • Una volta che un insegnante è presente, gli studenti che sono sul registro di Classroom saranno automaticamente ammessi alla riunione. Gli studenti saranno messi in una “sala d’attesa” e non saranno in grado di vedere o comunicare con gli altri partecipanti fino a quando un insegnante sarà presente.
  • Chiunque non sia presente nell’elenco dell’aula dovrà “chiedere di partecipare” e solo l’insegnante (o gli insegnanti) possono permettergli di entrare nella riunione.
  • Sarete in grado di scegliere i co-presentatori nelle riunioni, e tutti i presentatori delle riunioni avranno accesso ai controlli di sicurezza

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi TV 6 Extreme Edition, TV che sfiderà la fascia alta

  • Quando un organizzatore termina le stanze di pausa, i partecipanti riceveranno un avviso e dovranno rientrare nella riunione principale.
  • Gli organizzatori possono abbinare le impostazioni di sicurezza della stanza di pausa con le impostazioni di sicurezza della riunione principale.
  • Per prevenire le distrazioni, gli host saranno in grado di spegnere il video di tutti con la funzione “blocco video“.
  • Per gli host che utilizzano tablet e telefoni cellulari, verranno aggiunti importanti controlli di sicurezza per le riunioni, come la possibilità di terminare le riunioni per tutti i partecipanti alla chiamata e silenziare tutti in una sola volta.
  • Google ha anche recentemente annunciato che le riunioni non iniziate da Classroom inizieranno presto a supportare più host, rendendo più facile collaborare con altre persone che aiutano a gestire una classe.

Nelle prossime settimane, gli amministratori con Education Standard e Education Plus potranno terminare qualsiasi riunione nella loro organizzazione direttamente dallo strumento di indagine, e l’accesso rapido sarà automaticamente disattivato in modo che nessuno possa rientrare nella riunione senza la presenza dell’host.

Più opzioni per gli amministratori

  • I dirigenti scolastici potranno impostare le politiche per chi può partecipare alle videochiamate della loro scuola e se le persone della loro scuola possono partecipare alle videochiamate di altre scuole.
  • Gli amministratori avranno anche presto una nuova impostazione per controllare se l’accesso rapido è abilitato di default, e un’altra impostazione per controllare se le persone possono utilizzare la chat nelle riunioni.

Migliorata la comunicazione tra insegnanti e studenti

  • Icona e un suono migliorati per l’alzata di mano così gli insegnanti possono vedere e sentire più facilmente chi ha alzato la mano.
  • Le persone che alzano la mano appaiono nella griglia e c’è una notifica persistente in modo da poter vedere quante persone hanno alzato la mano e in che ordine. E una volta che uno studente con la mano alzata ha finito di parlare, la sua mano si abbassa automaticamente.
  • Meet ora supporta i sottotitoli in cinque lingue con le traduzioni dal vivo in arrivo nei prossimi mesi.
  • Sarà possibile appuntare più riquadri, ad esempio, gli studenti possono facilmente appuntare un interprete del linguaggio dei segni e l’insegnante in modo che possano vedere entrambi allo stesso tempo.
  • Per rendere più facile la connessione Google ha recentemente lanciato un’esperienza Meet rinnovata che permette di vedere il contenuto della propria presentazione e gli studenti allo stesso tempo.

Nei prossimi mesi sarete in grado di utilizzare i sottotitoli durante i livestream. Presto sarà possibile ospitare livestream pubblici trasmessi direttamente su YouTube in modo che chiunque al di fuori del proprio istituto possa partecipare: ideale per le riunioni del consiglio scolastico, eventi scolastici e altro ancora. Lo streaming pubblico dal vivo verrà lanciato in versione beta nel corso di quest’anno e sarà ampiamente disponibile per i clienti con l’aggiornamento Teaching and Learning o Education Plus all’inizio del 2022.

Fonte: Google