Razzo in caduta viene recuperato a mezz'aria con un elicottero

Un nuovo modo per recuperare e riutilizzare i vettori di lancio
Razzo in caduta viene recuperato a mezz'aria con un elicottero
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

La nuova corsa allo spazio è decisamente dominata da SpaceX e dai suoi vettori riutilizzabili, ma anche altre società stanno sperimentando nuove soluzioni per recuperare e riusare i razzi. 

Una di queste è Rocket Lab, che il 2 maggio ha lanciato il suo razzo Electron dalla Nuova Zelanda per mandare in orbita 34 picosatelliti e CubeSat. L'evento più interessante è avvenuto però dopo, quando il vettore è stato catturato a mezz'aria da un elicottero.

Il primo stadio del razzo infatti è stato progettato per il rientro nell'atmosfera, grazie a uno scudo termico e a un paracadute, che viene aperto dopo l'accensione del secondo stadio. Come si vede dal video sopra, l'elicottero si è avvicinato all'oggetto, agganciandolo con successo

Poi però il pilota ha deciso di sganciarlo, dicendo che presentava "caratteristiche di carico diverse" rispetto a quanto suggerito dai test precedenti. A quel punto il razzo è finito nell'Oceano, dove è stato recuperato poco dopo. Ovviamente la tecnica dev'essere affinata, ma è confortante sapere che ci sia concorrenza nel settore, che dopo anni di stasi sta finalmente riprendendo vigore. Qui sotto potete vedere il video del lancio sul canale YouTube di Rocket Lab.

Mostra i commenti