Abbiamo fatto volare il mini drone di Xiaomi! (foto e video)

Nicola Ligas -

I mini droni, quelli così piccoli da stare nel palmo di una mano, di solito sono niente più che dei giocattolini, spesso abbastanza incontrollabili. Abbiamo quindi provato non senza scetticismo Xiaomi MITU, il più piccolo drone mai realizzato da Xiaomi, ed anche se confermiamo il fatto che rimane un giocattolo, è comunque uno dei migliori provati finora.

Controlli

I controlli di Xiaomi MITU Mini Drone avvengono tramite smartphone, con un’app semplice ma efficace, che si collega alla Wi-Fi generata dal mini drone stesso. L’interfaccia non è troppo dissimile da quelli di droni più professionali. La levetta sulla sinistra controlla altitudine e rotazione del drone, quella destra invece regola il movimento, ma potete personalizzarle un minimo dalle impostazioni. In alto a sinistra abbiamo i pulsanti per decollare ed atterrare (può partire benissimo dal palmo della vostra mano) ed alcuni controlli speciali. Tra questi spicca la battaglia ad infrarossi.

Se avete più di uno Xiaomi MITU Mini Drone, potrete farli combattere l’uno contro l’altro a colpi di mitraglietta (virtuale), fino a circa 5 metri di distanza l’uno dall’altro. Il drone bersaglio vibrerà se colpito, e la battaglia si concluderà quando la salute di uno dei contendenti arriverà a zero.

Abbiamo poi l’headless mode. In questa modalità il drone volerà sempre nella stessa direzione anche se la posizione della sua testa dovesse cambiare. Può essere utile per fare delle belle riprese (se solo ci fosse una buona fotocamera).

Infine il G-Sensor mode, una volta calibrato, vi permette di spostare il drone col movimento del telefono. Tenendo premuta la levetta di destra ed inclinando il telefono, il drone si muoverà in quella direzione. Affascinante, ma poco pratico e soprattutto dovrete farci la mano per evitare collisioni.

Potete anche divertirvi a fare qualche flip: il drone aspetterà alcuni secondi di essere abbastanza stabile, e poi eseguirà da solo un flip avanti, indietro a destra o a sinistra, in base al tasto che avete premuto.

Volo

L’altezza massima raggiungibile è di 25 metri, ma sia chiaro che all’aria aperta, con il minimo vento, il Mini Drone di Xiaomi è ingovernabile. Addirittura, anche al chiuso, se lo farete volare troppo in basso, le correnti d’aria da lui stesso generate gli daranno noia al punto da farlo ondeggiare sensibilmente (vedi video recensione qui sotto).

Il peso ridottissimo del drone (92 grammi, paraeliche montate) e la presenza appunto di paraeliche abbastanza elastiche, vi tengono relativamente al riparo dagli urti. L’abbiamo volutamente sbattuto contro il muro più volte, ed è sempre sopravvissuto egregiamente, anche grazie ai morbidi gommini posti sotto. Certo, parliamo di urti “domestici”. Se dovesse cadere da 20 metri sull’asfalto, difficilmente sarebbe illeso.

Per quanto riguarda poi la qualità di foto e video, iniziamo dicendo che ci sono solo due modalità: video e foto a 1.280 x 720 pixel, oppure video in 640 x 480 e foto a 1.600 x 1.200. La risoluzione non sarà un indice assoluto, ma in questo caso lo è, ed i sample qui sotto valgono più di mille parole.

L’autonomia infine è scarsa. Se non userete la videocamera, non arriverete a 10 minuti, se la userete, non arriverete a 5. Dipende un po’ anche dal tipo di volo, ma in linea di massima i tempi sono questi, e siamo stati generosi.

Prezzo

Xiaomi MITU Mini Drone costa al momento 58€, e lo potete acquistare su GearBest. Sinceramente avremmo sperato anche in qualcosa di meno, o in un bundle di due droni, per poter sfruttare la modalità infrared battle.

Conclusioni

Xiaomi MITU Mini Drone è un giocattolo. Anche uno dei migliori del suo genere, ma niente di più. Non lo definiremmo nemmeno un selfie-drone, vista la qualità dei suoi scatti, e se aggiungete il fatto che dopo 5 minuti dovrete già tenere d’occhio la batteria, capirete che non potrete nemmeno andare troppo lontano, anche perché la portata del Wi-Fi non ve lo permetterebbe.

Si tratta quindi di un dispositivo un po’ nel limbo: da una parte decisamente superiore a tanti mini-droni che da una decina di euro, che se decollano è già tanto; dall’altra è comunque al più un drone da interni.

LEGGI ANCHE: RECENSIONE XIAOMI MI DRONE 4K

Video Recensione

Foto

Sample video

Sample foto

 

  • davide

    In questa categoria vince a mani basse il DJI Tello che per meno di una 30ina di euro in più offre una qualità e stabilità decisamente superiore.

  • Tiwi

    costa troppo per quello che offre

  • Okazuma

    Completamente inutile se ha meno di 5 min di autonomia.
    Vuol dire che anche la modalità “battaglia” è inutile vista la ridicola autonomia