Come rendere le presentazioni orali accessibili ai non udenti: Google Presentazioni integra i sottotitoli (video)

Vincenzo Ronca - Al momento, la funzionalità supporta solo la lingua inglese da browser Chrome.

Google ha annunciato un importante aggiornamento in vista per Presentazioni, l’applicativo di G Suite dedicato alle presentazioni di slide parallelamente a quanto offerto dal classico Power Point di Windows. La novità riveste fondamentale importanza per gli utenti non udenti, i quali potranno accedere alle presentazioni orali grazie all’integrazione dei sottotitoli.

La nuova funzionalità potete osservarla nel video riportato in basso: una volta perfezionate tutte le slide della vostra presentazione, entrando in modalità presentazione, avrete a disposizione l’opzione “Captions” integrata nella barra degli strumenti inferiore che permetterà di registrare, attraverso il microfono del dispositivo in uso, il discorso correlato alle slide, il quale verrà automaticamente codificato in sottotitoli e aggiunto ad ogni rispettiva slide.

LEGGI ANCHE: come seguire la presentazione di Google Pixel 3

I sottotitoli, registrati nel modo riportato sopra, saranno attivabili o meno ogni qualvolta si inizia la presentazione orale supportata dalle slide.

Google ha annunciato la novità mediante un articolo sul suo blog ufficiale, nel quale ci racconta come lo sviluppo di questo strumento è stato supportato da sviluppatrici che in prima persona hanno vissuto, e vivono tuttora, problemi all’apparato uditivo e visivo.

Al momento, l’unica lingua supportata è l’inglese e chiaramente la decodifica risente di eventuali accenti. L’unico browser supportato, momentaneamente, è Google Chrome da qualsiasi laptop o PC desktop. Vi aggiorneremo appena il supporto verrà esteso anche alla nostra lingua.

Fonte: Google