Google insidia il trono di Amazon nel settore smart speaker, mentre Apple arranca a grande distanza (foto)

Edoardo Carlo Ceretti HomePod non è riuscito a conquistare nemmeno il podio nel primo trimestre del 2018.

Il nuovo report di Strategy Analytics sul primo trimestre 2018 del settore smart speaker ci mostra non solo la forte crescita di una tipologia di prodotti destinata a popolare sempre più capillarmente le nostre case nei prossimi anni, ma ci tratteggia anche gli attuali rapporti di forza fra i grandi colossi impegnati nella sfida.

Sappiamo bene come Amazon, grazie ai suoi smart speaker Echo e allo sviluppo dell’assistente vocale Alexa, sia stata pioniere di un mercato in decisa espansione, potendo ora beneficiare di un primato ancora netto. Il gigante mondiale dell’e-commerce ha infatti spedito ben 4 milioni di smart speaker nei primi tre mesi del 2018, quasi la metà dei 9,2 milioni di unità dell’intero settore e in crescita del 102% rispetto al Q1 2017.

LEGGI ANCHE: TicHome Mini, la recensione

Numeri impressionanti, che tuttavia Google è pronta a mettere in discussione, grazie alla sua fortissima risalita. Big G è entrata nel mercato soltanto verso la fine del 2016, ma si sta dimostrando la più lungimirante nell’aggredire tanti mercati internazionali, ancora ignorati da Amazon. Questa strategia – unita al grande apprezzamento in patria – sta dando i suoi frutti, visto che nel Q1 2018 sono stati spediti 2,4 milioni di Google Home (contro le 300 mila unità dell’anno precedente), per una crescita del 702% su base annua. Amazon è avvisata.

Impossibile però dimenticarsi di Apple, un produttore che quando fa il suo ingresso in un nuovo mercato, punta a dominarlo. Qualcosa però sta andando storto nei piani di Cupertino, visto che Homepod – lanciato all’inizio di quest’anno – sta faticando più del previsto, con sole 600 mila unità spedite, dietro addirittura ad Alibaba, che si guadagna il terzo gradino del podio grazie al mercato cinese. Apple dovrà correre ai ripari, perché HomePod – a causa di difetti software e di un prezzo fuori scala – non sembra poter arginare i rivali Amazon e Google.

Via: 9to5 GoogleFonte: Strategy Analytics