Il riconoscimento facciale di Google Foto diventa più accurato e questa funzionalità ne è la prova (foto)

Vincenzo Ronca

Il riconoscimento facciale delle persone ritratte nelle immagini è una delle caratteristiche più interessanti di Google Foto, e permette di catalogare le immagini in base alle persone presenti in esse. Sebbene non sia semplice attivarlo per gli utenti europei, a causa della legislazione sulla privacy, questo servizio ha ricevuto un sensibile miglioramento, al punto che riesce a riconoscere le persone anche a distanza di tempo.

La novità consiste nel collegamento di due o più immagini differenti, magari scattate a distanza di tempo tra loro, alla stessa persona. Come vediamo nell’esempio riportato in galleria, Google Foto suggerisce che i due ritratti potrebbero riferirsi alla stessa persona nonostante possa sembrare non ovvio a prima vista. Questa era una delle problematiche dell’algoritmo di riconoscimento facciale, ovvero che, a volte, si faceva “ingannare” dai segni del tempo sul viso delle persone collegandole a due soggetti diversi erroneamente.

LEGGI ANCHE: migliori novità Netflix di agosto

Questo tipo di suggerimenti stanno facendo la loro apparizione nella sezione “Persone e animali” di Google Foto per desktop. Rispondendo affermativamente al suggerimento, verranno unite tutte le foto relative ai due soggetti nel catalogo delle vostre immagini diviso in base ai soggetti stessi.

La novità dovrebbe essere presente anche sul vostro account Google Foto in versione web, a patto che abbiate abilitato il riconoscimento dei volti, e potete verificarlo recandovi a questo indirizzo.

Via: Android Police
  • MrPhilipMars

    Ho fatto la procedura per attivare il riconoscimento dei volti ieri, dopo qualche ora mi ha riconosciuto gli animali, ma delle persone non c’è traccia :/